Home arrow Dai media: Articoli dalla stampa arrow Media arrow La Liga spagnola vende i diritti tv 2015/16 a Telefonica (partner di Mediaset) per 600 milioni. A Me
libreria dello sport

di
anno

ARTICOLIDALLASTAMPA

La Liga spagnola vende i diritti tv 2015/16 a Telefonica (partner di Mediaset) per 600 milioni. A Me Stampa E-mail
Media
liga.jpg
11/07/2015,Marco Bellinazzo - ilsole24ore.it
La Liga spagnola ha ceduto, nella prospettiva del passaggio dalla vendita individuale alla vendita centralizzata ammessa poche settimane fa dal Governo, a Telefonica i diritti tv interni per la stagione 2015/16, siglando un armistizio con Mediapro.

Per ora a Telefonica vanno infatti i soli diritti domestici, in attesa di una vendita triennale sul modello delle altre leghe europee che si svilupperà a partire dalla stagione successiva. Nei giorni scorsi, la multinazionale Telefonica aveva in effetti paventato la possibilità di presentare un’offerta per avere tutti i diritti televisivi della Liga per i prossimi tre anni ad una cifra di 1,35 miliardi, superando, sia pur di poco, l’incasso per esempio del nuovo contratto della Serie A pari a 1,2 miliardi a stagione. L’obiettivo di Telefonica (che già deteneva i diritti tv di Barcellona, Celta Vigo, Espanyol e Real Sociedad), era quello di far suoi anche i restanti diritti delle altre squadre spagnole. Per la stagione che inizia il prossimo 22 agosto Telefonica per 600 milioni di euro ha acquisito i diritti esclusivi di sfruttamento interni di Liga, Liga Adelante e di tutte le gare della Copa del Rey. “Telefonica e Liga sono estremamente soddisfatti – sottolinea il comunicato della Lega iberica – di questo accordo considerato vantaggioso anche per gli altri operatori, club e tifosi”.
L’azienda di César Alierta trasmetterà i match attraverso la sua piattaforma pay Movistar+. Dal canto suo Mediapro (che tra i suoi partner storici Al Jazeera), l’azienda fondata a Barcellona e attualmente guidata dal Ceo Jaumes Roures ha ottenuto dalla Lega l’esclusiva a commercializzare i diritti esteri garantendo un minimo di incassi pari a 400 milioni.
Dal punto di vista industriale, va ricordato, che nel mercato spagnolo Mediaset Espana possedeva il 22% nella pay tv spagnola Digital Plus, controllata al 54% dal gruppo editoriale Prisa e partecipata al 22% da Telefonica. Mediaset a luglio 2014 ha accettato di cedere il suo 22% a Telefonica in cambio di una cifra che potrà toccare i 365 milioni, mentre il Biscione potrà fornire contenuti al gruppo guidato da Cesar Alierta. A gennaio 2015 è stato poi perfezionato il closing dell’accordo per cui la stessa Telefonica ha acquistato l’11,1% di Mediaset Premium per 100 milioni. Questi accordi potrebbero favorire la trasmissione in Italia dei match della Liga sui canali Mediaset. Un’eventualità che non è automatica in quanto attiene alla cessione dei diritti tv esteri prevista nelle prossime settimane in cui Sky potrà fare la sua parte. 







     
 
< Prec.   Pros. >
torna su