Home arrow Dai media: Articoli dalla stampa arrow Sportivi arrow Planet Rugby celebra 'Castro'. E' nella squadra ideale
libreria dello sport

di
anno

ARTICOLIDALLASTAMPA

Planet Rugby celebra 'Castro'. E' nella squadra ideale Stampa E-mail
Sportivi
castrogiovanni.jpg21/12/2011, Massimo Calandri - Repubblica.it
La rivista on-line, considerata la bibbia della palla ovale, inserisce il nostro Martin Castrogiovanni (gioca nella Premiership) nel XV All Star. Nella squadra c'è posto anche per il capitano azzurro Parisse
ROMA - E pensare che doveva diventare un giocatore di pallacanestro, tutto finte e piroette. Invece c'è anche "Castro" nella squadra ideale dell'anno schierata da Planet Rugby, la Bibbia ovale on-line. Ed è un piccolo ma significativo riconoscimento al rugby italiano, accresciuto da una menzione speciale per Sergio Parisse. Il trentenne Martin Leandro Castrogiovanni si è a buon diritto conquistato la maglia numero 3 da pilone destro, grazie ad una grande stagione con il Leicester nella Premiership inglese ma anche per merito delle belle prestazioni con la maglia azzurra (Planet Rugby cita in particolare la storica vittoria sulla Francia nel Sei Nazioni). Il nostro gigante barbuto  -  1.86 di altezza per 122 chili di muscoli  -  è in straordinaria compagnia: di questa squadra da sogno fanno parte due mediani come Genia e Carter, la coppia di centri degli All Blacks (Ma'a Nonu più Smith), Ashton e Ioane alle ali, l'estremo australiano Beale.

SPAZIO ANCHE PER PARISSE - Nel XV ideale c'è anche un piccolo spazio per numero 8 e capitano azzurro Parisse, che nei giorni scorsi ha prolungato fino al 2016 il suo contratto con lo Stade Français di Parigi: Sergio, anche lui di origine argentina come Castrogiovanni, è in realtà la terza scelta nel delicato ruolo di terza centro (dopo Read e la riserva Harinordoquy), ma merita una "huge mention".
LA SUA STORIA - Martin Castrogiovanni in Argentina aveva cominciato con la pallacanestro e risultati interessanti, ma finì che prese a spintoni un arbitro che gli aveva fischiato contro e allora gli insegnarono l'educazione (sportiva) spedendolo su di un campo da rugby. Fino a vent'anni rimase con il club Atletico estudiantes di Paranà. Poi, complici i genitori di origine italiana, si trasferì giovanissimo a Calvisano. Ha esordito a 21 anni con l'Italia contro gli All Blacks, e da allora è stato un continuo progredire. Nella speranza che la sua carica agonistica cresca ancora con la nuova gestione azzurra, affidata al ct francese Jacques Brunel.

SQUADRA IDEALE -  La squadra ideale dell'anno secondo Planet Rugby: Kurtley Beale (Australia)  -  Chris Ashton (Inghilterra), Conrad Smith (Nuova Zelanda), Ma'a Nonu (Nuova Zelanda), Digby ioane (Australia)  -  Daniel Carter (Nuova Zelanda), Will Genia (Australia)  -  Kieran Read (Nuova Zelanda), David Pocock (Australia), Sean O'Brian (Irlanda)  -  James Horwill (Australia), Brad Thorne (Nuova Zelanda)  -  Martin Castrogiovanni (Italia), Keven Mealamu (Nuova Zelanda), Soane Tonga'huia (Tonga).
 
< Prec.   Pros. >
torna su