Home arrow Career arrow Tutti i profili arrow Antonio Mandile
Career dedicato ai Manager
dello Sport Business e
del Marketing Sportivo
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Stampa E-mail
Antonio Mandile Antonio Mandile
Direttore Marketing & Sponsorship

GAINTO S.r.l. (Givova Abb. Sportivo)
Antonio Mandile, del 1978.

Attuale posizione: Direttore Marketing & Sponsorship GAINTO S.r.l.

Esperienze precedenti:
Dal 2004 direttore marketing presso Legea S.r.l.; collaborazioni nazionale di calcio Bosniaca, l'Ascoli calcio, il Livorno calcio, l'F.C. Messina, il Catania l'S.S. Calcio Napoli, Verona, Arezzo, Frosinone, Pescara ed il Chievo Verona.

Formazione:
Nel 2003 Economia Aziendale Università Luigi Bocconi di Milano.
  1. Cosa ti ha portato a lavorare nell’industria dello sport business?
    • Mi sono laureato alla Bocconi nell’Aprile del 2003 e sono riuscito a stare lontano da questo mondo solo per 6 mesi in cui ho lavorato al contratto di gestione di Morse Tec Europe azienda leader nella produzione e commercializzazioni di componenti per auto, poi è stato un unico percorso interamente votato al calcio ed allo sport studiandone le dinamiche di business ed i meccanismi che meno si vedono all’esterno, dunque la passione e l’interesse mi hanno portato a lavorare con impegno e dedizione in questo settore.
  2. Qual è il livello di professionalità nel settore?
    • Ritengo che in questo settore tanti aspetti e tante figure professionali vengano ricoperte da persone che hanno le conoscenze adatte ma non la preparazione adeguata.
  3. Cosa miglioreresti nel business dello sport?
    • Darei più risalto alle vere professionalità nel mondo dello sport e non solo agli atleti, il mondo dello sport deve essere valorizzato non solo per lo spettacolo che crea e per le attenzioni che catalizza ma soprattutto per gli aspetti di business e le dinamiche che è in grado di creare.
  4. Quali sono i segmenti di questo settore con maggiore possibilità di crescita?
    • Può sembrare strano ma credo che sia fondamentale prestare maggiore attenzione al business ma inteso non solo come gioco e quindi Tv carta stampata e altro, ma soprattutto nello sviluppare altre e nuove aree di interesse che potrebbero garantire una vita meno incerta a questo sport meraviglioso.
  5. Cosa consiglieresti ad un giovane che voglia entrare in questo settore?
    • Di armarsi di pazienza e tanta voglia di fare, ma soprattutto ritengo fondamentali ed imprescindibili gli aspetti professionali.
      Quindi il consiglio che posso dare è: "se vi piace il calcio e lo sport in genere fate di tutto per fare questo lavoro ma sappiate dimostrare le vostre competenze e a vostra professionalità senza mai rinunciare a portare le vostre idee nelle realtà e nei contesti lavorativi con i quali vi confrontate".
 
< Prec.   Pros. >
torna su