Home arrow Career arrow Tutti i profili arrow Claudio Sbrolla
Career dedicato ai Manager
dello Sport Business e
del Marketing Sportivo
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Stampa E-mail
Claudio Sbrolla Claudio Sbrolla
Responsabile Marketing e Comunicazione

Sutor Basket Montegranaro
Claudio Sbrolla del 1983.

Attuale posizione: Responsabile Marketing e Comunicazione della Sutor Basket Montegranaro.

Formazione:
Laurea specialistica in Ingegneria Gestionale e Master Universitario in Organizzazione dello Sport e dello Spettacolo sportivo, organizzato dall'Università degli studi di Parma e StageUp Sport & Leisure Business.
  1. Cosa ti ha portato a lavorare nell’industria dello sport business?
    • È stato il classico "sogno nel cassetto", dettato dal grande fascino che il mondo dello sport ed i valori e le emozioni che esso sa trasmettere hanno esercitato su di me. Ho cercato sempre di coniugare, parallelamente a miei studi, la passione per lo sport ed appena c’è stata la possibilità di conciliare entrambe le cose ho colto al volo l’occasione.
  2. Qual è il livello di professionalità nel settore?
    • Non sono decisamente io la persona più indicata per rispondere ad una domanda di così ampio respiro.
      Posso raccontare solo la mia personale esperienza vissuta al fianco dell’attuale direttore generale della Sutor, Gianmaria Vacirca, figura professionalmente, e permette temi di aggiungere umanamente, di valore assoluto.
  3. Cosa miglioreresti nel business dello sport?
    • Più che migliorare qualcosa nel business dello sport, direi che la priorità sia quella di valorizzarne il "ruolo di attore protagonista" nella gestione di ciascuna società sportiva.
  4. Quali sono i segmenti di questo settore con maggiore possibilità di crescita?
    • Ritengo che tutto ciò che riguarda marketing e comunicazione abbia, nel nostro paese, ampi margini di miglioramento: siamo realmente molto indietro ed a volte non del tutto consapevoli del potenziale da poter sfruttare.
  5. Cosa consiglieresti ad un giovane che voglia entrare in questo settore?
    • L’unico consiglio che mi sento di dare è quello di coniugare formazione e praticantato, senza aver paura di "sporcarsi le mani".
      Credo sia realmente l’unico modo per poter apprendere al meglio una professione così affascinante.
 
< Prec.   Pros. >
torna su