Home arrow Career arrow Tutti i profili arrow Roberto Feroli
Career dedicato ai Manager
dello Sport Business e
del Marketing Sportivo
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Stampa E-mail
Roberto Feroli Roberto Feroli
Responsabile Marketing e Comunicazione

Yoga Volley Forlì
Roberto Feroli, del 1971.

Attuale posizione:
Responsabile Marketing e Comunicazione Yoga Volley Forlì.

Esperienze precedenti:
Conduttore tv (Teleromagna), voce radiofonica (Radio Bruno), giornalista pubblicista dal 1996.
Tra le altre esperienze: Il Resto del Carlino, Soleluna, Ufficio stampa Lega Pallavolo Serie A, oltre 300 telecronache ed altrettante radiocronache.
  1. Cosa ti ha portato a lavorare nell’industria dello sport business?
    • Amo lo sport. Sono da sempre uno sportivo praticante. Trovo inoltre che lo sport sia spesso una metafora della vita, e questo lo rende ancor più affascinante. Devo inoltre ammettere che seguendolo in prima persona da quasi 20 anni mi ha regalato emozioni splendide, impagabili.
  2. Qual è il livello di professionalità nel settore?
    • Confermo che ha ampi margini di miglioramento. Nel settore della pallavolo, tra noi responsabili, siamo abituati a parlare la stessa lingua, segno che Società e Lega hanno saputo lavorare bene nell'impostare un quadro generale. Ma ancora tanto resta da fare, ed è di certo la parte più affascinante.
  3. Cosa miglioreresti nel business dello sport?
    • Il mio lavoro è mosso da due desideri fondamentali, che si rincorrono in un circolo virtuoso. Uno è aumentare visibilità e gradimento della Società e di riflesso della squadra. L'altro è massimizzare il rapporto tra aziende sponsor e squadra ed anche tra le varie aziende sponsor, affinchè per loro sia davvero utile sostenere il nostro lavoro. Su questi due punti si può e si deve fare ancora molto.
  4. Quali sono i segmenti di questo settore con maggiore possibilità di crescita?
    • Il rapporto tra aziende sponsor deve essere sviluppato attraverso piani di comunicazione che abbiano una valenza commerciale. Inoltre l'immagine degli atleti può essere spesa in modo molto migliore, anche attraverso campagne che abbiano una rilevanza sociale sul territorio locale.
  5. Cosa consiglieresti ad un giovane che voglia entrare in questo settore?
    • Un solo consiglio: prendere il meglio di ciò che già esiste e non avere paura di creare in base ad una propria visione ed una propria sensibilità. Dalle conseguenti innovazioni trarrà giovamento tutta quella parte del nostro settore che è più attenta e più proattiva.
 
< Prec.   Pros. >
torna su