Home arrow Focus arrow L'indagine di Stage Up sulle Sponsorizzazioni nel 2011
Focus
Focus gli approfondimenti con ricerche, statistiche, presentazioni e dossier 
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

L'indagine di Stage Up sulle Sponsorizzazioni nel 2011 Stampa E-mail
Tutti i Focus
Federica Pellegrini Pallavolo femminile Giocatori rugby Valentino Rossi

L’indagine di Stage Up sulle Sponsorizzazioni nel 2011

L’indagine predittiva "Il Futuro della Sponsorizzazione" di StageUp e Ipsos, analizza annualmente le dimensioni e gli scenari evolutivi del mercato della sponsorizzazione in ogni sua articolazione (sport, cultura e sociale).

Scopo della ricerca: strumento per gli operatori

Ballerine danza classica Scopo della ricerca è quello di fornire agli operatori della comunicazione, dello sport, della cultura, dello spettacolo e del sociale uno strumento operativo che permetta di conoscere dimensioni, trend e scenari evolutivi del mercato della sponsorizzazione; analizzare le strategie degli operatori; evidenziare le nuove tendenze in atto nel campo della comunicazione; analizzare alcune case history di interesse.
La ricerca utilizza una desk research continuativa su documenti e fonti informative, interviste approfondite ad operatori qualificati del mondo della comunicazione e un gruppo di studio finalizzato all’analisi di nuovi scenari.

Contrazione nel 2010

Secondo la nona edizione di tale ricerca, a fronte di una crescita costante dal 2003 (1585 milioni investiti) al 2008 (1795 milioni) gli ultimi due anni hanno fatto registrare una forte contrazione degli investimenti in sponsorizzazione a causa della congiuntura economica.
In effetti, il 2010 del mercato delle sponsorizzazioni in Italia, si è chiuso con un totale di 1454 milioni di euro investiti, facendo segnare una flessione del 9,6% rispetto al 2009.
Ancor più pesante il raffronto con il 2008, anno record con 1795 milioni investiti, in virtù della perdita del comparto sport che ha visto volatizzarsi 249 milioni (-22%) e della cultura che ha perso quasi il 30% delle risorse.
Ha tenuto il comparto "utilità sociale e solidarietà", per via della spinta al filantropismo, che con i suoi 349 milioni di euro investiti segna un – 3,7% rispetto al 2008.

Leggero miglioramento nel 2011: urgono sgravi fiscali

É prevista invece una crescita dell’ 1% nel 2011 trainata, sul fronte sportivo, sia dal calcio professionistico di vertice sia dalle discipline in forte crescita di appea come il golf, il nuoto, il motociclismo e il rugby.
La cultura avrà il suo ambito più promettente negli investimenti per il restauro dei beni architettonici di fama mondiale, mentre il sociale potrà contare in particolare sul sostegno dei privati alle iniziative dei comuni e all’educazione.
Il mercato presenta oggi un ridotto orizzonte temporale degli investimenti sottoscritti dalle aziende partner. Tale mutato scenario comporta nel breve periodo una minore visibilità degli investimenti in sponsorizzazione rispetto al passato e, nel caso in cui la ripresa economica dovesse confermarsi debole o addirittura rallentare, un tasso di crescita inferiore alle previsioni.
Secondo Giovanni Palazzi, presidente di Stage Up, la forte contrazione degli investimenti sponsorizzativi sta mettendo in difficoltà sia il settore della cultura sia quello dello sport mettendo in pericolo le organizzazioni ma anche il livello di servizio alle famiglie.
La preoccupante situazione dei comparti sport e cultura richiede urgenti interventi governativi in termini di sgravi fiscali per favorire investimenti privati.
 
< Prec.   Pros. >
torna su