Home arrow Focus arrow Il modello di bilancio per il Fair Play Finanziario offerto dal Bayern di Monaco
Focus
Focus gli approfondimenti con ricerche, statistiche, presentazioni e dossier 
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Il modello di bilancio per il Fair Play Finanziario offerto dal Bayern di Monaco Stampa E-mail
Tutti i Focus
Bayern Munchen Deutsche Bayern Munchen Ali Karimi Allianz
"Fair play finanziario".
Queste tre parole sono entrate prepotentemente nel vocabolario di ogni calciofilo che si rispetti. Fare del calcio un sport sostenibile, questo l’obiettivo di Michel Platini.
E se i club italiani, a dispetto di poche eccezioni, sono lontane dal rispettare i parametri dei nuovi regolamenti, oltre i confini nazionali non mancano casi di eccellenza. Fra tutti, spicca la situazione patrimoniale della squadra vice campione d’Europa, il Bayern Monaco.
Riportiamo un’analisi del bilancio del club tedesco, sviluppata da Luca Marotta sul portale ju29ero.com.
La squadra tedesca fa capo alla società "FC Bayern München AG", società per azioni il cui pacchetto di maggioranza (87,4%) appartiene all’associazione Eingetragener Verein. L’Adidas possiede il 9,7% delle quote mentre il colosso automobilistico Audi il restante 2,9%.
La società FC Bayern München AG controlla direttamente anche la società proprietaria dello stadio denominato "Alliance Arena".
Il Bayern München rientra nei parametri del fair play finanziario, in quanto, sia a livello di bilancio consolidato che a livello di bilancio societario, mostra un patrimonio netto abbondantemente positivo, ha un indebitamento, riguardante esclusivamente l’investimento stadio, inferiore ai ricavi; il rapporto tra costo del personale e ricavi è nettamente inferiore al livello del 70%. Gli ultimi tre esercizi per il bilancio consolidato si sono chiusi con un utile in costante aumento, mentre per il bilancio di esercizio del club sono ormai sei gli esercizi consecutivi chiusi con un risultato netto positivo.

Trikots

I parametri del consolidato

I risultati del gruppo, al 30 Giugno 2010, mostrano un fatturato in netta crescita rispetto all’anno precedente. Il fatturato consolidato ha infatti registrato un incremento del 15,27% rispetto al 2009, passando da 303,8 milioni di euro a 350,2 milioni. L’EBITDA consolidato, ossia il risultato d’esercizio calcolato escludendo interessi, tasse ed ammortamenti, è risultato pari a 86,5 milioni di euro facendo registrare un aumento del 32,06% rispetto all’esercizio precedente fermatosi a quota 65,5 milioni. L'utile consolidato al netto delle imposte ammonta a 2,9 milioni in aumento del 16% rispetto ai 2,5 milioni di euro registrati nel 2008/09. Il patrimonio netto è positivo e ammonta a 176,8 milioni, rappresentando il 34,44% delle attività. L’indebitamento del gruppo di 242,6 milioni di euro, che fa capo esclusivamente all’Allianz Arena München Stadion GmbH, appare sostenibile in considerazione delle scadenze e dell’ EBITDA.

Le principali voci del Bilancio d’esercizio

Per quanto riguarda il bilancio d’esercizio della FC Bayern München AG, il fatturato ha raggiunto la cifra record di 312 milioni di euro, registrando un incremento del 16,11% rispetto ai 268,7 milioni del 2008/2009.
La composizione del fatturato risulta essere la seguente:
- Ricavi da gare: 111,6 milioni di euro. Tali proventi riguardano gli incassi delle partite casalinghe che incidono per il 35,77% sul totale dei ricavi. Si registra un incremento del 17,23% rispetto all’esercizio precedente.
- Ricavi da sponsorizzazioni e marketing: 82,6 milioni di euro contro i 73 milioni dell’esercizio precedente. Tale voce incide per il 26,47% sul totale dei ricavi.
- Ricavi da diritti TV e radio: 38,5 milioni di euro ed un tasso d’incidenza del 12,34% sul totale dei ricavi. L’esercizio precedente registrò proventi per 35 milioni di euro (-10%).
- Ricavi da trasferimenti calciatori: 27,2 milioni di euro. Tale voce incide per l’8,72% sul totale dei ricavi. Si registra un incremento del 90,21% rispetto all’esercizio precedente.
- Proventi di merchandising: 38,9 milioni di euro, un incremento dell’8,72% rispetto all’anno precedente. Tale voce incide per il 12,47% sul totale dei ricavi.
- Altri ricavi per 13,2 milioni di euro. Tale voce, che incide per il 4,23% del totale, comprende affitti e locazioni, New Media, indennità DFB per giocatori nazionali, ricavi FC Bayern II, squadre giovanili e donne. Si tratta dell’unica voce che ha fatto registrare un decremento del 6,38% rispetto all’esercizio precedente.

Le spese per il personale ammontano complessivamente a 164,9 milioni di euro, rappresentano il 52,85% del fatturato e registrano un incremento del 18,46% rispetto al 2008.
I costi per acquisti di materiale e servizi ammontano a 20 milioni di euro risultando in aumento del 2,56%, rispetto ai 19,5 milioni di euro dell’esercizio precedente.
Gli altri costi operativi segnano la cifra di 65,9 milioni di euro (65 nel 2008/09).
L’EBITDA, ossia il risultato calcolato prima degli interessi, delle tasse e degli ammortamenti, risulta positivo per 61,2 milioni di euro, in aumento del 36% rispetto a i 45 milioni dell’esercizio chiuso al 30 giugno 2009. Gli ammortamenti sono in aumento del 51,26% e risultano pari a 54 milioni di euro.

Il Patrimonio Netto della società FC Bayern München AG, al 30.6.2010, ammonta a 206,4 milioni di euro e risulta in aumento rispetto al valore del 30 giugno 2009, pari a 177,5 milioni di euro. Si tenga presente che in seguito all’approvazione del bilancio chiuso al 30 giugno 2009 sono stati distribuiti dividendi per un milione di euro ed è stato accantonato a riserva l’importo di 1.497.088,54 euro. L’ammontare dei debiti, pari a 88,8 milioni di euro, risulta in aumento del 36,35% rispetto ai 65,2 milioni del 30 giugno 2009. Il rapporto tra patrimonio netto e totale delle attività, pari al 65,1%, è giudicato molto positivamente dagli amministratori del club, in quanto testimonia l’indipendenza finanziaria del club e la non dipendenza dalle fluttuazioni del mercato.
È stata approvata una modifica statutaria che ha blindato l’azionariato popolare, rendendo più difficili le scalate e le possibilità di controllo del club da parte di un unico soggetto. Per il futuro del club, gli amministratori si sono dichiarati molto ottimisti.

leggi anche ju29ro.com
 
< Prec.   Pros. >
torna su