Home arrow Focus arrow Seria A e serie B: bene gli spettatori allo stadio. Il record della Bundesliga resta irraggiungibile
Focus
Focus gli approfondimenti con ricerche, statistiche, presentazioni e dossier 
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Seria A e serie B: bene gli spettatori allo stadio. Il record della Bundesliga resta irraggiungibile Stampa E-mail
Tutti i Focus
luned́ 27 febbraio 2012
Tifosi Curva B Juve stadio tifosi Milan stadio tifosi San Siro tifo
Secondo l'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive il numero degli spettatori allo stadio nel girone di andata risulta incoraggiante, in quanto testimonia un aumento, sebbene leggero in serie A, con una media di 23.072 (nella stagione precedente erano 22.196) mentre risulta decisamente significativo in serie B con 6.247 spettatori (4.904 nel 2010/11).

Le dieci partite della penultima di andata sono state seguite da una media di 27.441 spettatori. Il top ovviamente spetta al Meazza di Milano, dove sono accorsi in 79.522, a seguire i quasi 43.000 per Napoli-Bologna e in 38.293 hanno assistito a Juventus-Cagliari. Al termine della 16esima giornata il match più seguito è stato Inter-Juventus che ha fatto registrare 78.072 spettatori presenti. Seguono gli incontri Napoli-Juventus (57.402 presenze) e Lazio-Juventus (57.148 presenze). Il dato medio a gara dopo 18 giornate nel 2009/2010 era 23.040, nel 2010/2011 era sceso a 22.204, mentre per il campionato in corso ogni partita è stata seguita da 23.216 spettatori. (fonte: Lega Serie A).

L'Inter detiene la migliore media spettatori negli incontri casalinghi: con 50.729 presenze; precedono Napoli (media di 43.660 spettatori al San Paolo) e Milan (41.606 spettatori). La Juventus ha fatto registrare in media 36.630 spettatori con un incremento del 66.7% rispetto al 2010/11. Inoltre è la squadra che richiama il maggior numero di spettatori negli incontri disputati lontano dallo stadio Olimpico: contro i bianconeri a Catania, Verona (vs Chievo), Milano (vs Inter), Roma (vs Lazio e Roma), Napoli, Siena e Udine si è registrato il migliore dato stagionale per presenze casalinghe. Dato negativo invece per il Palermo: al Barbera negli incontri finora disputati si è registrata una media di 19.495 presenze, in calo del -21.4% rispetto lo scorso campionato. (fonte: Lega Serie A).

È indubbio, tuttavia, che la media spettatori in serie A risulta ancora largamente inferiore a quella dei campionati di massima divisione tedeschi, inglesi e spagnoli, ove le medie vanno dagli oltre 40 mila della Germania sino ai circa 30 mila degli altri campionati.

La massima serie nazionale del calcio tedesco, la Bundesliga è decisamente avviata verso l'ennesimo record di spettatori. Secondo quanto riportato dalla Lega Calcio Tedesca (dfl), alla fine del girone di andata la media spettatori è stata di 44mila a partita. Record che supera quello dell'anno precedente in cui la massima divisione tedesca fece registrare una media di 42.100 persone a match. Alla base di questi grandi risultati ci sarebbero soprattutto i prezzi popolari dei biglietti visto che la media del costo di ogni singolo tagliando si aggirerebbe intorno ai 22 euro. Aumento che c'è stato stato anche nella serie B tedesca, che ha subito un incremento del 27% con una media di 17.100 tifosi a partita. Nello scorso campionato la media era di 42.101. In virtù di questi numeri si tratta del campionato con più seguito di pubblico al mondo.
Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive
Fonte: Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive
Focus a cura di Bianca Angrisani
 
< Prec.   Pros. >
torna su