Borussia Dortmund: perfomance azionaria per un grande pubblico
Tutti i Focus
Jurgen Klopp Borussia Dortmund Stadio Borussia Dortmund Diritti tv calcio
Dopo aver proposto l’analisi del virtuoso bilancio del Bayern di Monaco, a confronto con il bilancio della stagione del triplete dell’Inter, l’analisi dei bilanci della A.S. Roma e l’analisi del bilancio del Palermo, riportiamo il resoconto della performance azionaria del Borussia Dortmund che, sempre a cura di Luca Marotta, ha proposto il portale www.ju29ro.com

Borussia Dortmund fans

La quotazione azionaria del club tedesco Borussia Dortmund è salita a 2,962 €

Il club di calcio tedesco del Borussia Dortmund fa parte di un gruppo controllato da Borussia Dortmund GmbH & Co. Kommanditgesellschaft auf Aktien, una società che ha una natura giuridica equivalente alla nostra “accomandita per azioni”. Tale società controlla: BVB Stadionmanagement GmbH (100%); BVB Stadion Holding GmbH(100%); Sports & Bytes GmbH (100%); BVB Merchandising GmbH (100%); BVB Stadion GmbH (99,74%); BVB Beteiligungs GmbH (94,90%); B.E.S.T. - Borussia Euro Lloyd Sports Travel GmbH (51%); Orthomed GmbH (33,33%). Il Borussia Dortmund è stato il primo club di calcio tedesco ad essere quotato alla Borsa di Francoforte il 31 ottobre 2000. Nel corso dell’esercizio 2009/10 la quotazione in borsa del titolo è cresciuta del 20,9%, passando da € 0,86 del 30 giugno 2009 a € 1,04 del 30 giugno 2010. Il 7 marzo 2011, la quotazione è salita a 2,962 €, registrando una performance del 244% rispetto al 30 giugno 2009. Una quotazione che risente, a quella data, del primo posto in classifica e della brillante vittoria in trasferta sul campo del Bayern Munchen per 3 a 1. Il numero delle azioni al 30 giugno 2010 è di 61.425 migliaia.
Secondo gli amministratori, il Borussia Dortmund continua a perseguire l'obiettivo, a medio termine, di affermarsi nuovamente come una delle squadre di calcio di primo piano nella Bundesliga. Gli amministratori si dichiarano fiduciosi, perché sono stati raggiunti importanti obiettivi nella riorganizzazione e nella ristrutturazione del debito e sono stati effettuati anche investimenti nella prima squadra. Dal punto di vista sportivo si è puntato su una squadra giovane che è riuscita a conquistare il quinto posto e a lanciare in Nazionale due giocatori come Mats Hummels e Kevin Grosskreutz. Il conseguimento del quinto posto in Bundesliga (sesto nel 2008/09) ha permesso l’acquisizione del diritto a partecipare alla competizione "Europa League". Per quanto riguarda la coppa nazionale “DFB Pokal” il Borussia Dortmund è stato eliminato negli ottavi.
Il gruppo è proprietario dello stadio denominato “Signal Iduna Park”. Tale nome è stato adottato dal 1° dicembre 2005, mentre precedentemente si chiamava“Westfalenstadion”. Lo stadio ha assunto il nome della società “Signal-Iduna” operante nel campo assicurativo-finanziario. Dal 2003 tale stadio è in grado di ospitare 80.720 spettatori.

Il fatturato consolidato del Borussia Dortmund è di 110,14 milioni di euro

Il Fatturato consolidato, al lordo dei ricavi da trasferimenti, per l’esercizio 2009/2010 è stato di 110,14 milioni di euro, mentre nell’esercizio precedente è stato pari a 114,73 milioni (nel 2007/08: 112,98 milioni). Si è verificato un decremento del 4%. Di seguito esporremo le voci che compongono i ricavi.
I ricavi da biglietteria risultano pari a 23,4 milioni di euro, mentre nel 2008/09 erano pari a 22,2 milioni e nel 2007/08 a 22,6 milioni di euro. L’incidenza di tali ricavi, nel 2009/10, è stata del 21,24%. Il dato relativo alla presenza media degli spettatori è stato di 76.441, pari a circa il 95% della capacità del Signal Iduna Park. Per la stagione 2010/11, sono stati venduti circa 50.000 abbonamenti. Questa voce è molto importante per i club tedeschi. In Bundesliga, nel 2009/10, il dato relativo alla presenza media negli stadi è stato di 41.802 spettatori a partita (nel 2008/09 41.904). Le 306 partite della Bundesliga 2009/10 sono state viste da 12.791.508 spettatori. Per quanto riguarda la classifica della maggiore affluenza allo stadio, la situazione rimane immutata rispetto a quella degli anni precedenti.
Con la sua media di 76.441 spettatori a partita, il Borussia Dortmund si colloca al 1° posto, seguito dal Bayern Monaco (69.491) e dallo Schalke 04 (61.220).
I ricavi da sponsorizzazioni ammontano a 38,9 milioni, con una variazione negativa dello 0,87%. L’incidenza sul totale dei ricavi è stata del 35,28%, di conseguenza, i ricavi da sponsorizzazioni costituiscono la voce più importante dei ricavi.

Il ruolo che giocano i diritti tv nel bilancio del club con un’incidenza nei ricavi del 19,15%

I diritti tv registrano la cifra di 21,1 milioni con una diminuzione del 5,96% rispetto al 2008/09. L’incidenza sul totale dei ricavi è stata del 19,15%. In Germania la negoziazione dei diritti TV è centralizzata.
I ricavi da trasferimenti sono stati pari a 4,9 milioni, nel 2008/09 erano pari a 11,2 milioni di euro (5,3 milioni nel 2007/2008). Tali ricavi hanno segnato una diminuzione del 56,17% e la loro incidenza è stata del 4,48%.
I ricavi da merchandising, ristorazione, licensing sono stati pari a 19,7 milioni, con una variazione positiva del 12,49% ed un’incidenza del 17,92%.
Gli altri ricavi ammontano a 2,1 milioni di euro, come l’anno precedente e con un’incidenza dell’1,93%.
Escludendo i ricavi da trasferimenti, il fatturato scenderebbe a 105,2 milioni e risulterebbe in aumento dell’1,67%.

L’incidenza del costo del personale in diminuzione del 4,1%

Il costo del personale risulta in diminuzione del 4,1%, passando da 50 milioni del 30 giugno 2009 a 47,9 milioni. L’incidenza del costo del personale sul totale dei ricavi è del 43,54%, in linea col regolamento del fair play finanziario.
Il risultato prima degli ammortamenti, interessi e imposte (EBITDA) è diminuito da 17 a 16,7 milioni di euro.
Gli ammortamenti sono pari a17,1 milioni di euro e registrano una diminuzione dell’1,37%. Risulta molto importante sottolineare, anche ai fini del fair play finanziario, che gli ammortamenti delle immobilizzazioni materiali ammontano a 8,7 milioni di euro e riguardano principalmente lo stadio. Questa è una voce di costo “virtuosa”che non va considerata ai fini del break-even point del fair play.
La previsione di raggiungere nel corso dell'esercizio 2009/2010 un risultato operativo positivo (EBIT) per il Borussia Dortmund, secondo gli amministratori, non si è avverata anche a causa della crisi economica mondiale. Pertanto, l’Ebit rimane negativo a 0,5 milioni di euro. Nell’esercizio precedente era ugualmente negativo per 0,4 milioni.
Il risultato della gestione finanziaria è negativo per 5,7 milioni (5,6 nel 2009) ed assorbe il 34% dell’Ebitda.
La perdita dell’esercizio è stata pari a 6,1 milioni di euro, mentre nell’esercizio precedente era pari a 5,9 milioni di euro.
Il totale delle attività è pari a 215,1 milioni di euro (229,4 nel 2009) ed è composto per 204,5 milioni da attività non correnti e per soli 10,6 milioni da attività correnti.

Le immobilizzazioni materiali rappresentano l’80,96% delle attività sul totale dell’attivo

Le immobilizzazioni materiali rappresentano l’80,96% delle attività, essendo pari a 174,2 milioni di euro. Le immobilizzazioni immateriali ammontano a 20,4 milioni e incidono solo per il 9,46% sul totale dell’attivo. Le immobilizzazioni immateriali risultano in aumento del 4,89% rispetto all’esercizio precedente. In particolare, per quanto riguarda il valore netto della rosa giocatori, ammontante a 20,3 milioni, risultano acquisti per 10,6 milioni, alienazioni per un valore contabile di 1,3 milioni e ammortamenti per 8,4 milioni. Le disponibilità liquide sono pari a 1,1 milioni di euro, registrando un incremento di 443 mila euro.

Il patrimonio netto è positivo per 62 milioni di euro

Il patrimonio netto, al lordo delle quote di terzi, è positivo per 62 milioni di euro e risulta in diminuzione del 9,11% rispetto all’esercizio precedente. Di conseguenza i mezzi propri coprono il 28,7% del totale delle attività.
Le passività non correnti ammontano a 103,7 milioni di euro, con una variazione in diminuzione del 6,4% rispetto all’esercizio precedente. Le passività correnti risultano pari a 49,4 milioni, mentre l’esercizio precedente erano pari a 50,3 milioni, con una diminuzione dell’1,77%. Le passività finanziarie ammontano complessivamente a 74,4 milioni di euro e risultano in aumento di 3,6 milioni, rispetto all’esercizio precedente. La maggior parte, pari a 58,5 milioni, è allocata nel passivo a lungo termine. L’indebitamento finanziario netto pari a circa 72,7 milioni di euro, pur essendo inferiore ai ricavi, risulta comunque elevato rispetto all’Ebitda.
Concludendo, possiamo affermare che, a prima vista, sembrerebbe che l’andamento della quotazione in borsa del Borussia Dortmund sia strettamente collegata all’andamento dei brillanti risultati sportivi ottenuti dal 30 giugno 2009 in poi. Infatti, tali risultati hanno permesso la partecipazione all’Europa League e attualmente lasciano intravedere la possibilità di aumentare ulteriormente i ricavi con i proventi derivanti dalla partecipazione alla prossima Champions League.

leggi anche www.ju29ro.com