Home arrow Ultime interviste arrow Gli sponsor arrow Carpisa: la tartaruga con la passione per lo sport…
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Carpisa: la tartaruga con la passione per lo sport… Stampa E-mail
Ottobre 2008
Intervista a Carlo Palmieri Consigliere Carpisa
Carpisa CARLO PALMIERI
Consigliere Carpisa

Calcio femminile, basket, vela, offshore: iniziative e progetti sportivi caratterizzati da lealtà, trasparenza, gioventù e passione.

"Con la Carpisa si vince non ci piove! Qual’è stato il risultato più alto raggiunto negli ultimi 40 anni del basket napoletano? La vittoria della coppa Italia Tim nel 2006 quando noi eravamo title sponsor del Napoli Basket (battendo in aequenza MPS, Armani Jeans e Lottomatica Roma) e, qual è stato l’ultimo scudetto vinto dalla pallanuoto Napoli? La Carpisa Posillipo nel 2004. Chi è stato campione europeo 2008 di Offshore classe 3/6 litri? Testa - Di Meglio sponsorizzati da Carpisa-Yamamay.
E chiuderei con la promozione della Carpisa calcio femminile in A2 dopo essere passata dalla C alla B sempre con Carpisa come title Sponsor (tre promozioni in tre stagioni)..."
Sponsornet: Carlo Palmieri, come nasce la decisione di affiancare il marchio Carpisa allo sport? E con quale strategia scegliete le iniziative da sponsorizzare o alle quali legare vostro marchio?
Carlo Palmieri: Tutto è conducibile alla la volontà della famiglia Cimmino e Carlino di legare la passione per lo sport allo sviluppo dei propri marchi, considerando lo sport un canale privilegiato per la comunicazione della tipologia dei nostri prodotti. Il primo affiancamento sportivo della Carpisa allo sport è avvenuto nel 2002, praticamente immediatamente dopo la sua nascita, anno in cui la Posillipo Carpisa vinse lo scudetto a Recco. La strategia vincente di Carpisa è di puntare su personaggi e su sport che meglio rappresentino la nostra filosofia, per questo scegliamo iniziative e progetti sportivi che conservino questi quattro fattori: lealtà, trasparenza, gioventù e passione. Abbiamo deciso di sponsorizzare, ad esempio, la Carpisa di Calcio femminile accompagnandola fino alla promozione in A2. Certo, abbiamo scelto il calcio femminile perchè rispecchia il nostro target rappresentato per lo più da famiglie e giovani donne tra i 16 e i 40 anni, ma la ragione più profonda è che nel calcio femminile la lealtà e la trasparenza sono ancora valori tangibili e questi si sposano con la pura passione per il giuoco del calcio. Abbiamo anche una scuola di calcio maschile e femminile, perché investiamo e crediamo nei giovani e non solo…ad esempio, abbiamo sponsorizzato “La Carpisa Champions Cup”, una manifestazione di vela per bambini a Riva del Garda, e continueremo a farlo fino al 2010

Sponsornet: Che percentuale del vostro budget utilizzate per azioni di comunicazione e quanto di questa percentuale dedicate allo sport?
Carlo Palmieri: La Carpisa ad oggi è presente con 450 punti vendita sul territorio nazionale in Italia di cui 30 città estere, il più rappresentativo lo abbiamo inaugurato nel cuore di Londra ad Oxford Street nel 2007, possiamo dire che dedichiamo alle attività di marketing e comunicazione circa l’8-10% del nostro volume di affari, cui circa il 30% va alla sponsorizzazione sportiva. È importante sottolineare che la nostra strategia di comunicazione è trasversale e punta sempre sui giovani attraverso l’arte contemporanea e la musica, come il Carpisa Neapolis Festival.
Sponsornet: Come seguite i progetti che sponsorizzate?
Carlo Palmieri: Da sempre noi affianchiamo questi team e questi sport prima di tutto diventando loro grandi tifosi e sostenitori, e soprattutto accompagnandoli in tutto ciò che riguarda il loro percorso sportivo, partendo dalla partecipazione alle loro partite fino ad individuare insieme un percorso di incentivi collegati agli obiettivi sportivi. Ricordo che regalammo uno scooter a tutti i giocatori della squadra del Carpisa Posillipo di pallanuoto perché scommettemmo simpaticamente con loro che non avrebbero vinto…ovviamente fummo felici di aver perso la scommessa! Queste sono emozioni e rapporti che vanno ben oltre le operazioni di marketing...

Sponsornet: Novità per il prossimo anno?
Carlo Palmieri: Siamo contenti di avere una testimonial alle prossime Olimpiadi come la campionessa di nuoto Federica Pellegrini e per il prossimo anno la nostra strategia di co-branding e co-marketing Carpisa-Yamamay si rinsalderà maggiormente.
chi è

Carlo Palmieri Dottore Commercialista, referente della famiglia Carlino.
azienda

La Carpisa azienda napoletana nasce nel 2001 come progetto congiunto della famiglia Cimmino e Carlino, nello stesso anno nasce anche l’azienda Yamamay della famiglia Cimmino.
Le due aziende, in questi anni hanno camminato di pari passo: entrambe con un fatturato da cento milione di euro l’anno, entrambe investono nello sport per veicolare la propria immagine.
 
< Prec.
torna su