Home arrow Ultime interviste arrow Gli sponsor arrow La qualità dell’arredo in giro sulle due ruote
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

La qualità dell’arredo in giro sulle due ruote Stampa E-mail
Settembre 2010
Intervista ad Olieve Doimo del Gruppo Doimo - Ceo di Doimo Salotti e Linea Italia 
Olieve Doimo OLIEVE DOIMO
del Gruppo Doimo - Ceo di Doimo Salotti e Linea Italia

“Noi crediamo che il ciclismo sia uno degli sport più popolari e alla portata di tutti e con una forte capacità di attrarre l’attenzione di fasce di pubblico ampie. Anche se rimane comunque uno sport maschile, il ciclismo riesce a coinvolgere le famiglie, ossia il nostro target”

Nei numerosi affiancamenti di sponsorizzazioni nel ciclismo, non di rado è possibile trovare marchi italiani che rappresentano l’eccellenza dell’industria italiana, per numeri come per qualità del prodotto, che tuttavia riescono a diventare familiari al grande pubblico, grazie proprio ad alcune scelte di sponsorizzazione. Ascoltiamo i motivi di queste scelte dalla voce di Olieve Doimo, Ceo Doimo Salotti e Linea Italia.
Sponsornet: Che dimensioni e come è strutturato il gruppo Doimo?
Olieve Doimo: E’ costituito da 36 aziende industriali e commerciali, dislocate principalmente nel Veneto e Friuli. Siamo conosciuti anche all’estero, ma in maniera minore rispetto all’eco che abbiamo qui in Italia, il 70% circa è fatturato italiano. Il nostro gruppo conta circa 1600 dipendenti per un fatturato di 370 milioni: siamo un gruppo ben assortito, insomma una vera famiglia.

Sponsornet: Come nasce l’affiancamento al ciclismo?
Olieve Doimo: Ha profonde radici storiche, il ciclismo è uno sport popolare che richiede impegno, il gruppo Doimo ha ritrovato le stesse caratteristiche che fanno grande questo sport, come qualità, professionalità, passione, dedizione e lavoro di squadra, tutte caratteristiche che abbiamo noi in azienda. Il ciclismo è molto popolare e affiancare il nostro marchio a questo sport, ci rende sicuramente più visibili, abbiamo già puntato sul ciclismo negli anni ‘40, per una decina di anni,  allora sponsorizzavamo il Circuito degli Assi, a Col San Martino, nella provincia di Treviso, affiancando ciclisti famosi come Gianni Motta,  Felice Gimondi, Eddy Merckx. Poi siamo passati negli anni ‘90 alla Formula Uno, e da cinque siamo ritornati sul ciclismo, con la vittoria della maglia rosa con il secondo nome del gruppo Doimo, che sponsorizza la squadra e l’evento del Giro d’Italia.

Sponsornet: Quando  la scelta di Doimo come title sponsor del team della Liquigas Sport?
Olieve Doimo:  Dopo un 2009 ricco di successi, anche per tutto il 2010 in corso viene confermata la sponsorizzazione sportiva con il forte team ciclistico della Liquigas, che è quindi denominato Liquigas Doimo. Se la stagione 2009 ha visto il team raccogliere molte vittorie, ottimi piazzamenti e forte visibilità, la stagione 2010 si sta confermando ancora più performante. Le gare di inizio anno, dal Tour de San Luis in Argentina, al Giro del Qatar e al giro dell'Oman in Medioriente, hanno visto come protagonista il Team Liquigas Doimo con le vittorie di diversi atleti. Le punte di diamante del team sono i forti Ivan Basso, Daniele Bennati, Vincenzo Nibali e Roman Kreuziger. Tra le sponsorizzazioni nel ciclismo ricordo gli appuntamenti prestigiosi delle classiche nazionali, del nord Europa, il Giro d'Italia, il Tour de France e la Vuelta d’España che sono sicuramente un ottimo veicolo di visibilità per il marchio Doimo.

Sponsornet: Durante il giro d’Italia avete organizzato anche eventi paralleli, c’è una motivazione per farlo oltre a quella mondana?
Olieve Doimo:  Abbiamo avuto modo di organizzare degli eventi serali nei quali sono stati invitati alcuni nostri clienti appassionati di ciclismo o dello sport in genere, per avere momenti di relax insieme ma anche per dar loro modo di conoscere dal vero la squadra Liquigas Doimo e toccare con mano questa grande famiglia che diversamente possono solo vedere nel bordo della corsa. In queste occasioni abbiamo utilizzato anche la nostra Limousine Rosa Gruppo Doimo con la quale tutte le mattine insieme a due hostess, a due bodyguard consegnavamo la coppa del Giro d’Italia al podio firma sempre da noi sponsorizzato. Con questo “salotto rosa” a fine cena facevamo fare un giro per la città per trasformarci, almeno per una notte, in personaggi Vip. Anche la Limousine è stato un veicolo pubblicitario di forte impatto che ci ha dato delle belle soddisfazioni.

Sponsornet: Come sono gestiti gli investimenti e la comunicazione?
Olieve Doimo:  La sponsorizzazione del ciclismo della Liquigas Doimo è di gruppo, e quindi l’investimento viene spalmato nei diversi marchi e nelle singole aziende. Oltre a questo, ogni azienda ha una sua precisa identità e a seconda della sua strategia di marketing decide autonomamente sulla comunicazione aziendale. Pertanto le singole società possono usufruire dei mezzi che ritengono più opportuni per la loro pubblicità, quindi usufruendo di TV, giornali, internet, o comunicazione alternativa a seconda delle decisioni che vengono prese dall’amministratore in base alle politiche aziendali.

Sponsornet: Quanto conta la sponsorizzazione nell’investimento in comunicazione?
Olieve Doimo:  Le sponsorizzazioni del ciclismo sono importanti e costano in termini di lavoro e di danaro. Investiamo più del 5 % in comunicazione in relazioni ai nostri marchi. Siamo stati molto contenti quest’anno della visibilità che abbiamo avuto al giro d’Italia grazie alla sponsorizzazione della squadra in primis ma anche come sponsor dell’evento dove eravamo presenti con striscioni, cartelloni, podio firma, banner su internet, carovana pubblicitaria, limousine rosa e diversi eventi organizzati con i clienti nella serate.
Sponsornet: Com’è organizzato il vostro ufficio Marketing?
Olieve Doimo:  Ogni azienda ha un proprio ufficio di marketing all’interno appoggiato con agenzie esterne. Quasi tutti i nostri marchi hanno un’agenzia di PR, un’agenzia di Comunicazione esterna, un’agenzia che si occupa di Web e tutto quello che ne compete, e all’interno c’è una persona responsabile che le coordina.

Sponsornet: Vi ritenete soddisfatti del lavoro svolto?
Olieve Doimo:  “Per il gruppo Doimo, la comunicazione ha sempre rappresentato una voce importante per la visibilità e riconoscibilità del proprio brand. Alle campagne pubblicitarie e promozionali sviluppate con i mezzi tradizionali come riviste e televisione, delle singole aziende si sono affiancati anche altri strumenti come le sponsorizzazioni sportive ed anche culturali (come ad esempio il Premio Campiello o il Carnevale di Venezia).
Nel mondo dello sport abbiamo avuto una forte presenza negli anni ’90 in Formula 1 con la sponsorizzazione del Team Minardi e successivamente abbiamo rivolto l’attenzione al mondo del ciclismo a partire dal 2006 con la presenza alle gare di Gran Fondo, per arrivare nel 2007 al Giro d’Italia, sia mediante la partecipazione alla carovana pubblicitaria, che, soprattutto, attraverso il forte Team ciclistico Liquigas Doimo. Una sponsorizzazione importante e di prestigio che ha ottenuto poco tempo fa la vittoria nel Giro d’Italia 2010 con la conquista della maglia rosa da parte del campione Ivan Basso.
E’ stata quasi d’obbligo, la presenza del gruppo e in particolare della Doimo Salotti nella “Settimana Tricolore 2010”, poiché si è svolta nella Marca Trevigiana e quindi nel cuore della nostra sede. Infatti la ns. Azienda è sempre attenta a quali possano essere i mezzi più idonei per veicolare il proprio marchio ed arrivare al grande pubblico ed ha intravisto in questa sponsorizzazione un’ottima opportunità che, ci auguriamo, possa essere ripetuta anche nei prossimi anni.” Per cui al momento direi che siamo soddisfatti di quanto sino ad oggi abbiamo svolto.



Doimo
Sponsornet: Avete mai pensato di rivolgervi ad altri sport, ad esempio la pallavolo femminile che rappresenta bene il mondo femminile che decide spesso per gli acquisti d’arredo?
Olieve Doimo: Anche altri sport? Sì, ci abbiamo pensato ma io credo che la pallavolo femminile, al momento, pure essendo un bellissimo sport, non abbia la stessa visibilità e popolarità del ciclismo. Una delle nostre aziende sponsorizza una squadra di pallavolo a livello locale, ma come ho detto prima, questo sport non è paragonabile alla visibilità che può avere il ciclismo e soprattutto ad un evento come il Giro d’Italia, per cui abbiamo deciso di dedicarci solo ad uno sport alla volta, perché questa politica secondo me è il vincente.

Sponsornet: Dunque il ciclismo vi consente di avvicinare bene il vostro target.
Olieve Doimo: “Noi crediamo che il ciclismo sia uno degli sport più popolari e alla portata di tutti e con una forte capacità di attrarre l’attenzione di fasce di pubblico ampie. Anche se rimane comunque uno sport maschile, il ciclismo riesce a coinvolgere le famiglie, ossia il nostro target e trasmette dei valori quali il sacrificio e la dedizione. Il ciclismo è fatica e determinazione, è ricerca dell’eccellenza, tante affinità con il Gruppo Doimo.”





chi è

Olieve Doimo, Direttore Generale e Amministratore di Doimo Salotti e Linea Italia, è nata nel 1964 a Mosnigo di Moriago (TV), da Gianna e da Giuseppe Doimo.
Dopo il conseguimento del diploma di Liceo Linguistico, è la prima dei quattro figli di Giuseppe a entrare in azienda nel 1984, andando a gestire Linea Italia in provincia di Udine. Linea Italia era il nuovo brand di imbottiti di fascia medio-alta, effettuata dal Gruppo nel 1971.
Olieve porta il marchio Linea Italia a rappresentare gli innovativi valori di design unito alla comodità.  
Nel 1992, Linea Italia e Olieve vengono trasferite a Mosnigo. Nel 2001 Olieve assume la responsabilità di guidare Doimo Salotti. Olieve continua oggi a gestire le due aziende senza dimenticare le sue passioni tra cui il ciclismo.

azienda
Il gruppo Doimo è il più importante gruppo italiano nel settore dell’arredamento. La storia del Gruppo Doimo è incominciata nella seconda metà degli anni ‘40, quando Giuseppe Doimo, affiancato dai fratelli Ettore e Fernando, ha creato la sua prima azienda artigiana, che produceva camere da letto. Oggi il Gruppo è posizionato ai vertici del settore in Italia. Il Gruppo è cresciuto non solo in aziende ma anche in uomini, fatturati, tecnologie e ha saputo conquistarsi una posizione di rilievo sul mercato interno e insediarsi nelle più importanti aree commerciali del mondo. Producono tutte le tipologie dell’arredo domestico e i mobili sono rivolti alla fascia media e media-alta.

 
< Prec.   Pros. >
torna su