Home arrow Ultime interviste arrow I club arrow Dagli sponsor il 50% del nostro budget
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Dagli sponsor il 50% del nostro budget Stampa E-mail
Ottobre 2009
Intervista a Roberto Santini Responsabile Marketing della Trentino Volley S.p.a.
Roberto Santini ROBERTO SANTINI
Responsabile Marketing della Trentino Volley S.p.a.
Intervistiamo il responsabile Marketing della Trentino Volley Spa che si conferma una delle principali realtà del panorama pallavolistico italiano e che conta oltre 3900 spettatori in media a partita nella stagione 2008/09, garantendo una copertura del budget del 20%, mentre gli sponsor arrivano al 50%. La notorietà e l’appeal verso gli sponsor sono stati molto superiori in occasione della vittoria dello scudetto.

Una giovane e dinamica realtà della seria A1 di pallavolo maschile che riscuote successi in Italia così come in Europa. La conquista dello scudetto al PalaTrento nel maggio 2008 a cui ha fatto seguito poi la storica vittoria della Champions League nell’aprile 2009 a Praga sono solo i punti più alti sportivamente parlando di quanto costruito passo dopo passo in queste prime stagioni dal Presidente Mosna e dal suo staff.
Sponsornet: Quali attività di marketing privilegiate? Quali e quante risorse umane vengono impiegate e quale budget destinate?
Roberto Santini: Le attività di marketing sono affidate principalmente a me che, insieme al general manager, mi interesso di contattare i possibili sponsor e portare avanti le trattative. Cerchiamo le aziende prima sul territorio perché fortunatamente siamo la principale realtà sportiva qui a Trento. Prima ci affidavamo ad un’agenzia, ma poi per i costi elevati e per la migliore conoscenza che possiamo avere in primis noi del prodotto, abbiamo preferito occuparcene direttamente. Cerchiamo di fidelizzare il pubblico locale coinvolgendo anche le aziende sponsor con attività di promozione all’interno del Palasport o con momenti di incontro con i nostri atleti. Inoltre creiamo occasioni di incontro tra le aziende nell’area hospitality, ed infine non trascuriamo la presentazione dei marchi attraverso tutti gli spazi pubblicitari del Palasport.

Sponsornet: In seguito alla vittoria della Champion’s quanto è cambiato per la società dal punto di vista delle sponsorizzazioni?
Roberto Santini: Per quanto riguarda la pallavolo e al contrario di quanto avviene per il calcio, la Champion’s non ha un peso così determinante pur rappresentando per le realtà locali un grande orgoglio. Comunque in seguito alla vittoria della Champion’s abbiamo stretto un importante accordo con una società di scommesse su internet, la Beltic, e con la Hormann.

Sponsornet: Come è realmente recepita da tutto l’ambiente – di squadra e di Lega – la funzione del marketing?
Roberto Santini: Nella Trentino Volley il marketing è tenuto in grande considerazione certamente perché è attraverso di esso se ne ricava il finanziamento per tutte le attività della squadra. E’ chiaro che molte attività che potremmo realizzare per rafforzare il rapporto con gli sponsor spesso contrastano con gli impegni agonistici. Per questo il nostro intento è quello di non andare mai a sacrificare l’uno o l’altro di questi impegni. Il marketing nel nostro caso è visto come la funzione che può migliorare anche alcuni servizi come quello di delle convenzioni presso gli alberghi. E per quanto riguarda il budget abbiamo cercato di impostare una politica di accordi che garantiscano determinati equilibri.

Sponsornet: In che modo investite anche sul merchandising e sul licensing? Che percentuale del budget rappresentano?
Roberto Santini: Diversamente dal calcio, nella pallavolo il merchandising è più limitato ma le magliette, le tute e le felpe che si ricollegano alla squadra riescono a farci ricavare abbastanza; nel “piccolo” della pallavolo non ci possiamo lamentare. Queste attività incidono sul budget per un buon 5%. Al quale poi dobbiamo aggiungere più di 3900 spettatori di media a partita al Palasport di Trento: siamo la realtà pallavolistica italiana con più abbonati.
Sponsornet: Quanto gli sponsor riescono a coprire in percentuale il budget necessario? E quanto le altre voci?
Roberto Santini: Gli sponsor incidono indubbiamente per più del 50%. Poi per circa il 20% del budget gli incassi delle singole partite e la vendita degli abbonamenti, quindi gli introiti provenienti dal pubblico che rappresentano una voce molto importante E infine le altre forme classiche di finanziamento tipiche delle società sportive come quelle di compravendita dei giocatori.
Trentino Volley
Sponsornet: Credete nelle opportunità del web e della web tv? Pensate di sfruttarne le potenzialità?
Roberto Santini: Abbiamo preso in considerazione l’idea ma non l’abbiamo ancora valutata in modo approfondito. Forse quest’anno studieremo meglio le opportunità che ci potrebbe offrire. Purtroppo i budget delle società di pallavolo non ci possono permettere chissà quali progetti ambiziosi, aldilà delle classiche iniziative promozionali.

Sponsornet: In che modo comunicate ai vostri partner i risultati ottenuti grazie alla sponsorizzazione?
Roberto Santini: Alla fine dell’anno offriamo un report alle aziende, presentiamo i dati in termini di visibilità e di pubblico, visitatori web, etc. Non abbiamo ancora strutturato bene l’attività per completi feed back, come avviene in realtà sportive maggiori, ma i resoconti che a fine anno garantiamo agli sponsor riescono a soddisfare le loro esigenze.

chi è

Roberto Santini, 34 anni, dal 1994 al 2007 ha lavorato nell’ufficio Acquisti/Logistica di una multinazionale leader nella componentistica del comparto Automotiv-Nautica.
Dal 2007 ad oggi ha trasformato una sua passione, lo sport e la pallavolo nello specifico, in lavoro a tempo pieno.
Ha sfruttato le sue conoscenze in molte società, gli innumerevoli corsi sulla comunicazione e sul team working.
 
< Prec.   Pros. >
torna su