Home arrow Ultime interviste arrow I club arrow La Roma investe per la globalizzazione dei propri tifosi
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

La Roma investe per la globalizzazione dei propri tifosi Stampa E-mail
Dicembre 2012
Intervista a Christoph Winterling Resp. Mktg e Comm. AS Roma ⁄ 2
Christoph Winterling Christoph Winterling
Responsabile Marketing e Commerciale AS Roma

"La ricerca di mercato realizzata di recente con Sport+Markt, evidenzia che sono 87 milioni i tifosi, mentre i simpatizzanti arrivano a 234 milioni. I nostri tifosi all'estero sono dislocati in Cina, America, Brasile Indonesia e Russia. (...) Abbiamo lanciato un Centro Servizi, in cui lavorano dodici persone che permette ai tifosi, quotidianamente, di rivolgere domande e richiedere informazioni"
leggi CHI È
Prosegue l'intervista a Christoph Winterling, responsabile marketing e commerciale dell'AS Roma. In questa seconda parte viene dato spazio alle attività rivolte a tifosi ed utenti finali. Da notare, il dato di rilievo circa l'apertura del Centro Servizi che impegna ben dodici addetti: un numero importante e di sicuro ancora inusuale per un club italiano. Abbiamo intervistato Winterling alla presenza di Catia Augelli, altro importante tassello della nuova governance capitolina (che prevede, adesso, una suddivisione chiara tra l'area marketing, commerciale, l'approccio al merchandising e la gestione delle sponsorizzazioni), proveniente dalla stampa economico-finanziaria del gruppo Class, da meno di un anno responsabile dell'area comunicazione. Precisiamo, inoltre, che la registrazione dell'intervista è stata realizzata prima dell'apertura del contenzioso che vede contrapposti l'AS Roma al proprio sponsor tecnico Kappa, come si evince dai loro comunicati: non avevamo e non abbiamo sufficienti elementi per poter entrare nel merito. In questi giorni sono visibili in tv gli spot della Volkswagen ambientati negli spogliatoi e con i calciatori della Roma dove, tra l'altro, si esalta lo stesso materiale tecnico, immediato esempio di come il brand capitolino sia d'appeal e venga subito utilizzato per le proprie campagne, anche dal il primo gruppo automobilistico al mondo. Ma anche di come una sponsorizzazione, pur non di maglia, possa essere valorizzata al meglio nella comunicazione dell'azienda.
In Italia la gestione del rapporto di un club con i propri tifosi deve, probabilmente, compiere ancora passi importanti, d'altronde è sempre attuale la problematica della Lega Calcio nella definizione dei bacini d'utenza dei propri associati: vediamo come la Roma organizza questa cruciale attività, partendo dal calcolo della propria fan base

Christoph Winterling: La ricerca di mercato è stata realizzata di recente con Sport+Markt, e sono risultati 87 milioni i tifosi, mentre i simpatizzanti arrivano a 234 milioni. I nostri tifosi all'estero sono dislocati in Cina, America, Brasile Indonesia e Russia. Questo ci fa percepire delle enormi potenzialità, perché sono tante le persone che ogni anno vengono a Roma da turisti, e poi si legano alla squadra.

torna alle domande
Il numero dei tifosi è davvero elevato: è vostro obiettivo fare in modo che questi acquistino i prodotti ufficiali della Roma, superando le difficoltà relative ai falsi?

Christoph Winterling: Certo, per questo li vogliamo raggiungere per informarli ma anche per premiarli, lavorando sulla mentalità attraverso la comunicazione e pacchetti che abbinino i nostri gadget i ai biglietti o agli abbonamenti affinché scelgano la maglia ufficiale.

torna alle domande
I sociali media, quindi permettono di profilare i tifosi o sono anche uno strumento di sviluppo della commercializzazione di gadget, ticket, etc?

Christoph Winterling: Attraverso Facebook ad esempio possiamo promuovere eventi, biglietti e il nostro e-commerce vero e proprio. Inoltre abbiamo lanciato un Centro Servizi, in cui lavorano dodici persone che permette ai tifosi, quotidianamente, di rivolgere domande e richiedere informazioni. E questo è sicuramente un altro modo per far crescere, anche qualitativamente, il nostro database. Attraverso il nostro Centro Servizi si agevolano, ad esempio, le modalità di acquisto di abbonamenti e biglietti.

torna alle domande
AS Roma spot Quali progetti sono rivolti invece ai tifosi più piccoli, ai bambini?

Christoph Winterling: Con il nostro Settore Famiglia stiamo investendo molto sulla sicurezza allo stadio, offrendo alle famiglie un ambiente sano, tranquillo e sicuro per i loro piccoli. Inoltre ci teniamo ad offrire ai bambini di vivere la Roma anche aldilà della partita, con giochi ed attività, offrendo gadget Disney, creando un evento allo stadio e dando la possibilità di fermarsi al CuoreSoleVillage: l'occasione per divertirsi creando un format educativo. Alcuni giocatori hanno grande appeal verso i bambini, per questo devono essere loro ambasciatori dei valori sulla nutrizione e la crescita. Nel settore a loro rivolto, fino ai 14 anni, i prezzi sono scontati, non ci sono posti omaggio, e raggiungiamo anche i 4.000 bambini a partita, e prima del match un giocatore passa del tempo assieme a loro.

torna alle domande
Quanto contano attualmente i ricavi da marketing e quali risultati sul fatturato avete già raggiunto?

Christoph Winterling: L'impatto sul fatturato delle sole sponsorizzazioni è del 25%, quindi sopra la media italiana. Rispetto ad altri paesi siamo ancora indietro, non avendo uno stadio di proprietà che sarebbe prioritario. Ma già da quest'anno stiamo ottenendo ottimi risultati: con la biglietteria il fatturato è aumentato del 50%, passando dai 16mila abbonamenti ai 25mila, ed è aumentato del 40% quello proveniente dal licensing, e quanto alle sponsorizzazioni abbiamo deciso di rinunciare ad alcuni marchi per "pulire la piazza", nonostante il delicato momento economico del mercato, per puntare alla globalità e al business comune. Offriamo pacchetti specifici con chiare filosofie ed investimenti per ogni fascia. Insomma, non è più possibile acquistare la prima fila dei Led a bordo campo senza essere partner della Roma.

torna alle domande

                                                                       Intervista a cura di Bianca Angrisani

chi È

Christoph Winterling, nato nel 1972 a Kulmbach, laureato presso la Business School di Monaco di Baviera.
Nel 2000 ha lavorato presso Sportfive (ex Sport UFA) nel ruolo di Account Manager per lo European Football Sponsorship di Siemens Mobile.
Dopo diverse esperienze internazionali nel mondo dello sport ha lavorato da Adidas Italia nel 2009 come Responsabile Sport Marketing.
Nel 2012 entra a far parte della nuova proprietà di AS Roma e diviene il Direttore Marketing e Commerciale.
 
< Prec.   Pros. >
torna su