Home arrow Ultime interviste arrow I club arrow Padova calcio: un sogno lungo un secolo
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Padova calcio: un sogno lungo un secolo Stampa E-mail
Maggio 2009
Intervista a Gianni Potti Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne del Padova Calcio
Gianni Potti GIANNI POTTI
Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne del Padova Calcio
Il Direttore Comunicazione e Marketing del Calcio Padova, Gianni Potti, ci espone le brillanti iniziative che la società realizzerà in occasione del Centenario.
Sponsornet: Avete partecipato al 1° Marketing Meeting della Lega Pro tenutosi a Firenze lo scorso 27 aprile: cosa ne pensa di eventi di questo tipo e a quali risultati crede possano condurre?
Gianni Potti: E’ la prima volta che in Lega Pro ci parliamo, tutti assieme, di marketing e comunicazione. Direi molto bene il fatto che sia avvenuto, ora si tratta di dare un seguito. Sono convinto ci siano le premesse per recuperare il gap che abbiamo rispetto ad altre Leghe o altri sport. Mi sembra che Vittorio Angelaccio abbia le idee chiare e sono certo che il Presidente Macalli e la dr.ssa Conigliaro sosterranno con convinzione la nostra causa. Conviene al sistema calcio...

Sponsornet: Siete stati presentati tra i cinque casi d’eccellenza di società che hanno sviluppato progetti innovativi ed importanti in questo settore insieme a Foligno, Perugia, Cassino e Monza. A tal proposito, quali iniziative innovative può illustrarci come esempio?
Gianni Potti: Siamo stati la prima società italiana di calcio professionistico a redigere il bilancio sociale. E’ uno strumento di trasparenza e di rendiconto al territorio nel quale operiamo e svolgiamo intensa attività sociale. Poi abbiamo parlato del Centenario, che culminerà il 29 gennaio 2010, e della miriade di piccoli e grandi eventi che stiamo svolgendo.

Sponsornet: Come Lei ha recentemente sottolineato, la figura del direttore di marketing sarà sempre più importante per lo sviluppo delle attività legate al calcio, in una logica non più solo sportiva ma anche d’impresa. In che modo potrebbe essere riconosciuta e valorizzata anche in Lega Pro?
Gianni Potti: Credo sia importante – come ho detto a Firenze – il riconoscimento ufficiale della nostra figura, sin dall’inizio del prossimo campionato, inserendola negli organigrammi ufficiali. Così come accade nelle nostre Società, piuttosto che in Inghilterra e nella maggior parte dei tornei calcistici. Quanto alla logica di impresa, debbo dire che, per me che vengo dal mondo dell’azienda, quando sono entrato nel calcio, otto anni fa, ho colto abbastanza pressappochismo e non troppa preparazione, manageriale, per una delle principali industrie del nostro Paese. Non è un caso se adesso arriva Beretta (che stimo molto) alla serie A, anche per affrontare in modo diverso, più innovativo e d’impresa, il mondo del pallone.

Sponsornet: Risultate essere la prima società calcistica in Italia a redigere il bilancio sociale: che importanza rivestono la tante attività non economiche e le collaborazioni con i vari enti benefici?
Gianni Potti: Come dicevo per noi sono molto importanti e danno grande soddisfazione sia nell’ambito del sociale (per focalizzarci e non disperdere le risorse aiutiamo da anni quattro associazioni molto radicate in Padova). Certo alla fine la Squadra di calcio, non me lo nascondo, vive di quella palla che se va o meno dentro la rete la domenica e che ti condiziona per tutta la settimana… Ma coinvolgere ogni anno più di 1500 ragazzi nel progetto scuola, quasi 3000 affiliati e via discorrendo ci permette di offrire esempi di vita a tanti giovani. Ed oggi sappiamo quanto sia importante.
Sponsornet: Ci può illustrare il progetto in corso relativo all’anno del Centenario?
Gianni Potti: In questo, come un po’ in tutte le nostre attività ci siamo ben relazionati con gli enti locali, il Comune, la Provincia, La Regione. Ma anche Camera di Commercio e associazioni di categoria. Abbiamo dapprima lavorato su logo e headline (Un sogno lungo un secolo) scelta dopo un concorso tra i nostri tifosi. Abbiamo dato vita con Lotto alla maglia storica del Centenario –special edition, in numero limitato. Abbiamo già più di 700 prenotazioni su 1000 maglie numerate prodotte, prima ancora di averle fisicamente ! Poi sono iniziate le tantissime manifestazioni. Questo mese faremo anche il Paron Day dedicato a Nereo Rocco, presentando il bel libro di Gigi Garanzini. Ma voglio segnalare per gli appassionati soprattutto la grande mostra che apriremo a metà ottobre a San Gaetano, il nuovo spazio mostre di Padova in pieno centro. E’ un progetto molto ambizioso, con tantissimo materiale già raccolto e soprattutto con l’utilizzo di tecnologie virtuali di ultima generazione. Alla fine il meglio della mostra diventerà l’ossatura del Museo del Calcio Padova, che sarà situato allo Stadio Euganeo ed inaugurato esattamente il 29 gennaio 2010. Sempre durante la mostra abbiamo coinvolto le associazioni dei commercianti per avere a Padova e in Provincia una porzione di vetrina dove esporre oggetti, foto che abbiano a che vedere con il Padova. Insomma perfetta identificazione del brand Squadra e città.

Sponsornet: Qual è il budget col quale una squadra come il Padova Calcio deve fare i conti?
Gianni Potti: Il nostro budget calcistico è piuttosto importante per la C1: viaggiamo, a seconda degli anni tra gli 8 e i 10 milioni di € di fatturato l’anno. Noi abbiamo un grande Presidente-tifoso, che è Marcello Cestaro, uomo di sport e d’azienda, altrimenti, una società come la nostra non potrebbe mai far quadrare i propri bilanci!

Sponsornet: Che percentuali rappresentano sponsorizzazioni e partenariati in termini di budget?
Gianni Potti: Raccogliamo ogni anno mediamente 1 milione, 1 milione 200 mila € di sponsorizzazioni, senza gli sponsor di maglia. Dai main sponsor ricaviamo da circa 7/800 mila a 1 milione di € a stagione.

Sponsornet: Il vostro sito internet, ben curato e sempre aggiornato, conta oramai 80.000 contatti mensili. Che valore date all’informazione on-line e quanto credete possa incidere sulla valutazione esterna della Calcio Padova Spa?
Gianni Potti: Il rapporto B2C per noi è la filosofia sulla quale abbiamo reimpostato sei/sette anni fa la società assieme all’attuale Direttore Generale Gianluca Sottovia. Le nostre azioni sono sempre più mirate al nostro tifoso/consumatore. Adesso cercheremo di utilizzare anche la tessera del tifoso in questo senso. Già diamo ai nostri tifosi highlights e gol, ma a breve introdurremo la web tv. Comunque cerchiamo di introdurre innovazione a tutti i livelli, e questa è la nostra filosofia.
chi è

Gianni Potti, Direttore Comunicazione e Marketing del Calcio Padova.
 
< Prec.   Pros. >
torna su