Home arrow Ultime interviste arrow Le aziende arrow Dalla Valtellina il parquet tutto italiano
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Dalla Valtellina il parquet tutto italiano Stampa E-mail
Maggio 2011
Intervista a Aldo Cammarata Sales e Technical Manager SEICOM
Aldo Cammarata Aldo Cammarata
Sales e Technical Manager SEICOM

"La nostra filosofia aziendale, che ci rende per un certo verso unici nel nostro settore, prevede un impegno continuo nella ricerca e nello sviluppo di manufatti da noi ideati, prodotti e installati"
leggi chi è | azienda
In relazione all’opportunità di rinnovare l'ormai obsoleta dotazione dell'impiantistica sportiva in Italia, con o senza l'approvazione del noto disegno di legge relativo, fattore non trascurabile è la possibilità di poter disporre di un panorama di imprese ed operatori all'altezza del compito. Continuiamo l'approfondimento del tema stadi nel presentare alcune di queste realtà: dai progettisti ai fornitori di attrezzature; dagli impiantisti alle imprese di costruzione, le specializzazioni di quest'ampio mercato non sono poche.
Dopo aver già incontrato qualche impresa produttrice del sintetico per i campi di calcio, qui riportiamo il racconto dell'esperienza di una piccola azienda della Valtellina, produttrice della pavimentazione per i palazzetti, ascoltando la voce del Responsabile Commerciale Aldo Cammarata.
SEICOM si presenta come protagonista italiano nel mercato delle pavimentazioni sportive. Quando nasce l'azienda e qual'è la sua dimensione?

Aldo Cammarata: L'azienda, con sede a Sondrio in Valtellina, nasce negli anni '70. Ci caratterizziamo per una struttura medio- piccola ed una gestione di tipo familiare, con una quarantina di dipendenti. Il nostro settore è l'impiantistica sportiva e nello specifico le pavimentazioni in parquet, con livelli di fatturato che si aggirano intorno al milione e mezzo di euro. Annualmente realizziamo circa 40 parquet, con prezzi che variano in relazione alla qualità, andando da un minimo di 60 euro al metro quadro, fino ad arrivare a 120 per la gamma di parquet più pregiata.

torna alle domande
Come si presenta la domanda a livello nazionale e internazionale ed in particolare voi come vi muovete nei due mercati?

Aldo Cammarata: Negli ultimi anni il mercato nazionale ha subito un calo, per cui al momento il lavoro su questo versante è prevalentemente di monitoraggio, diversamente dal mercato internazionale, dove il nostro business vede i suoi maggiori sviluppi. Dal 1996, infatti, siamo partner ufficiale del FIBA Study center di Ginevra, posizione che ci consente di partecipare a fiere ed incontri decisionali in merito a disposizioni ed installazioni a carattere internazionale. Nello specifico abbiamo curato il parquet, per FIBA Final Four Femminili, nel '99 in Repubblica Ceca; sempre nel '99 siamo stati i fornitori del parquet, per gli Europei di basket, a Katowice in Polonia e nel 2004 , in occasione delle olimpiadi di Atene, per l' OACA Olympic Indoor Hall sede di incontri della prima divisione del campionato greco e di Eurolega di Basket.

torna alle domande
Cantù Palapianella Spostandoci sul versante dell'offerta, invece, come si presenta la concorrenza diretta in termini quantitativi e quanto prendete in considerazione la possibilità, anche in virtù dei possibili sviluppi relativi alla legge sugli stadi, di creare partnership per raggruppamenti d'imprese?

Aldo Cammarata: Le aziende italiane, operanti nel settore dell'impiantistica sportiva, sono circa una decina; alcune di queste rappresentano, a livello nazionale, competitors stranieri, per cui si concentrano prevalentemente sull'installazione di prodotti concepiti e fabbricati altrove. La nostra filosofia aziendale, invece, che ci rende per un certo verso unici nel nostro settore, prevede un impegno continuo nella ricerca e nello sviluppo di manufatti da noi ideati, prodotti e installati; per queste ragioni, e non solo, non rientrano nella nostra visione strategica eventuali partnership con aziende concorrenti.

torna alle domande
Bormio Pentagono Attualmente i vostri committenti sono prevalentemente enti pubblici, pensate che ci potrà essere uno spostamento verso il privato, con l'eventuale approvazione della nuova legge?

Aldo Cammarata: I nostri interlocutori sono soprattutto gli enti pubblici, proprietari dei palazzetti; sono questi, in prevalenza, i committenti cui andiamo a rifornire, ma ritengo che la situazione per quanto ci compete rimarrà piuttosto invariata, consentendoci comunque di continuare a lavorare con questi clienti: se poi arriveranno nuove proposte, ci adopereremo per adeguarci a livello strategico.

torna alle domande
Rispetto, invece, all'ambito della comunicazione, quali strumenti utilizzate per comunicare la vostra azienda, per diffondere e dare visibilità al vostro brand?

Aldo Cammarata: Oltre alla presenza su riviste di settore ed alla partecipazione ad eventi fieristici, anche all'estero, ci stiamo muovendo prevalentemente in direzione di canali più innovativi. Di recente abbiamo rinnovato il sito internet, prevedendo al suo interno link di collegamento a youtube, per la condivisione di video e interviste relative alla nostra attività e ai nostri prodotti; particolare attenzione, poi, stiamo rivolgendo ai social network, quali facebook e twitter, oggi canale preferenziale per raggiungere grandi utenze.

torna alle domande
Parquet Spluga In un'ottica di comunicazione integrata, come riuscite a coniugare il "vecchio" e il "nuovo"?

Aldo Cammarata: Ferma restando la validità della fiera come momento di incontro fisico, negli anni tale strumento ha visto un calo nell'affluenza per i costi elevati. Il web ci consente di raggiungere il target in maniera capillare e si presta come struttura di base per sviluppare incontri successivi; inoltre permette un' analisi accurata ex post dei dati, mediante la misurazione delle visualizzazioni nonché dei rispettivi tempi, indici più o meno attendibili dell'interesse rispetto ad un particolare argomento e/o prodotto.

torna alle domande
Uno strumento, in linea con questa visione, potrebbe essere la web tv, che vi consentirebbe di sfruttare a pieno il mezzo internet.

Aldo Cammarata: Un progetto di questo tipo, se pur ambizioso, potrebbe rientrare tra i nostri obiettivi strategici. D'altronde è impossibile non vedere come e quanto la comunicazione stia cambiando, si parla già da un po' di Web 3.0 e della possibilità del cliente di interagire con l'azienda; se non ci si aggiorna costantemente, si rischia di rimanere indietro.

torna alle domande

chi è

Aldo Cammarata nato nel 1972. Attualmente è Sales & Technical Manager di Seicom srl .
Pavimenti sportivi in parquet. Ha conseguito un diploma maturità di Tecnico dell'industria del legno nel 1992. Precedentemente ha lavorato per un azienda Danese di parquet.
Dal 1994 lavora nel settore dei pavimenti civili e dal 2004 esclusivamente nel settore dei parquet per lo sport. In questi anni ha acquisito molta esperienza nelle fasi di produzione ed installazione dei parquet sportivi, ha supervisionato personalmente installazioni in Italia e all'estero.
Di recente ha realizzato in collaborazione con un azienda produttrice di vernici, un'innovativa linea di prodotti per la manutenzione dei parquet sportivi e per la verniciatura.
azienda

SEICOM è Leader nelle pavimentazioni sportive in parquet.
Dagli anni ‘70 l'azienda si è sempre occupata solo di parquet sportivi, riscuotendo molti apprezzamenti in campo nazionale ed internazionale. L'azienda si trova a Sondrio in Valtellina ed è sempre stata gestita a carattere familiare. Dal ‘96 l'azienda è partner del FIBA Study Center di Ginevra.
Tra le più importanti referenze vanno citati i parquet forniti per FIBA FINAL FOUR FEMMINILI '99 a Brno (Repubblica Ceca - aprile '99), del CAMPIONATO EUROPEO FEMMINILE '99 a Katowice (Polonia - giugno '99) e delle FIBA FINAL FOUR MASCHILI '99 a Monaco di Baviera (Germania - aprile '99).
Nel 2004 in occasione delle OLIMPIADI di ATENE sono stati i fornitori del parquet principale del OACA Olympic Indoor Hall.
Attualmente è sede di incontri della prima divisione del campionato greco, sede di Eurolega di Basket vi giocano in casa AEK Athens, Panathinaikos e la Nationale Basketball Team.
Questa arena può ospitare 19.250 persone. La presenza della Seicom nella realizzazione di questi impianti e di queste manifestazioni è il premio per l'impegno continuo nella ricerca e nello sviluppo del pavimento sportivo a livello internazionale.
 
< Prec.   Pros. >
torna su