Home arrow Ultime interviste arrow Le aziende arrow La forza delle attrezzature di base per l'attività sportiva
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

La forza delle attrezzature di base per l'attività sportiva Stampa E-mail
Settembre 2011
Intervista a Francesco Cannalonga Responsabile marketing di Gana Sport
Francesco Cannalonga Francesco Cannalonga, Responsabile marketing di Gana Sport

"Abbiamo realizzato a Cava de Tirreni l’impianto di salto in alto utilizzato da Antonietta Di Martino, bronzo ai recenti campionati del mondo di atletica. Al Comune di Isernia, abbiamo allestito l’intero impianto sportivo"
leggi CHI È | AZIENDA
Il mondo dell’impiantistica sportiva presenta diverse realtà aziendali impegnate nella produzione delle attrezzature di base che caratterizzano da sempre le competizioni dei vari sport. Dalla panchina di bordo campo alla rete per il volley ed il tennis; dal canestro alla porta da calcio, sono numerosi i prodotti che accomunano i ricordi di diverse generazioni di atleti di tutte le discipline sportive.
L’esperienza cinquantennale raccontataci da Francesco Cannalonga Responsabile marketing della Gana Sport (una delle poche realtà meridionali), ci ricorda proprio come nonostante la forte evoluzione della tecnica ed il miglioramento dei risultati sportivi questi attrezzi di base rimangono, nella loro funzione, fedeli alla loro concezione originaria.
Che dimensioni ha la vostra azienda e su quali mercati opera?

Francesco Cannalonga: Gana Sport nasce nel 1962 con la prerogativa del settore commerciale, ma negli ultimi vent’anni, in seguito ad un’importante evoluzione e grazie all’operato di circa quaranta dipendenti, produciamo impianti sportivi professionali destinati al mercato pubblico e privato. La sede prevede, a tal riguardo, un settore prettamente commerciale riservato all’abbigliamento sportivo, un outlet e in fine la novità della parte produttiva che incide sul 50% del fatturato globale.

torna alle domande
Nell’ambito del vasto mercato dell’impiantistica sportiva, nello specifico quali sono i vostri prodotti e qual è la loro destinazione?

Francesco Cannalonga: Si tratta di una società che lavorando a 360° cerca di conciliare la parte produttiva con la componente commerciale; spaziamo dal semplice abbigliamento sportivo, all’attrezzo e all’allestimento degli spogliatoi, per poi finire alla pavimentazione sportiva che, pur non essendo prodotta nello specifico dalla nostra azienda, viene comunque da noi posata.

torna alle domande
In base al disegno di legge sull’impiantistica sportiva, la loro gestione verrà affidata in via preferenziale a società e associazioni sportive e non più all’ente pubblico territoriale. Tutto ciò apporterà modifiche al vostro mercato?

Francesco Cannalonga: Ci assicuriamo da sempre un’ampia scelta riguardante l’utente di riferimento, pertanto, avendo come clienti sia club che enti comunali, posso tranquillamente affermare che pur cambiando il soggetto cliente, il lavoro per quanto ci riguarda resterà immutato.

torna alle domande
La domanda dei vostri prodotti è maggiore nel settore pubblico o in quello privato?

Francesco Cannalonga: Dipende innanzitutto dalla tipologia di prodotto richiesto. Parlando d’impianti sportivi professionali la richiesta da parte dei club è maggiore, ma non è comunque da sottovalutare la richiesta dei privati di impianti che possono essere utilizzati in casa o in giardino.

torna alle domande
Gana Sport In termini di sviluppo, questo mercato ha una sua regolarità o ha dei picchi in relazione a qualche tipologia di fattore?

Francesco Cannalonga: Sicuramente con l’inizio della buona stagione, il bel tempo favorisce la costruzione d’impianti per lo sport anche in spazi all’aperto; dunque esiste un picco fisiologico, ma nonostante ciò è da sottolineare come anche questo settore sia stato colpito dall’attuale crisi economica. Privati ed enti pubblici, hanno difatti a loro disposizione meno fondi finanziari da poter spendere e questo non può che tradursi in una restrizione delle vendite.

torna alle domande
Come vi proponete sui vostri target?

Francesco Cannalonga: Ci assicuriamo sempre un feedback diretto con i nostri clienti, ma preciso che non esiste un’azione pubblicitaria tramite l’utilizzo di agenti; puntiamo difatti alla forza della rete internet, al marchio Gana Sport pubblicizzato attraverso i nostri prodotti o comunque sia, ci serviamo di un pacchetto di clientela ben consolidato su cui è sempre possibile fare riferimentoCi assicuriamo sempre un feedback diretto con i nostri clienti, ma preciso che non esiste un’azione pubblicitaria tramite l’utilizzo di agenti; puntiamo difatti alla forza della rete internet, al marchio Gana Sport pubblicizzato attraverso i nostri prodotti o comunque sia, ci serviamo di un pacchetto di clientela ben consolidato su cui è sempre possibile fare riferimento.

torna alle domande
Avete l’ambizione di fornire stadi e palazzetti per le società professionistiche?

Francesco Cannalonga: Più che un’ambizione, è una realtà di fatto. Abbiamo realizzato a Cava de Tirreni l’impianto di salto in alto utilizzato da Antonietta Di Martino, bronzo ai recenti campionati del mondo di atletica. Al Comune di Isernia, abbiamo allestito l’intero impianto sportivo, soprattutto sempre l’area relativa all’atletica leggera, dove tutti gli atleti utilizzeranno esclusivamente attrezzi di nostra produzione. Inoltre abbiamo fornito gli impianti dell’evento Urban Sport Village organizzata all’interno del centro commerciale più grande d’Italia, Porte di Roma. Da come si può vedere, la fornitura riguarda tutto il territorio nazionale, ma è inutile precisare che come azienda siamo più presenti nel Mezzogiorno.

torna alle domande
Come prospettiva futura avete in mente di creare nuovi prodotti relativi alla vostra giovane parte produttiva?

Francesco Cannalonga: Sì, stiamo già creando una nuova tipologia di ostacolo, che è in visione presso la Federazione di atletica per riceverne l’approvazione. Sembra chiaro, dunque, come la nostra sia una continua ricerca di soluzioni migliori che, studiate nel tempo, sono volte alla ricerca del perfetto equilibrio tra la qualità ed il prezzo.


                                                                                 Intervista curata da Bianca Angrisani
torna alle domande

chi è

Francesco Cannalonga nato a Battipaglia nel 1978.
Il padre, è stato il fondatore con il fratello della GANA SPORT. Francesco si è diplomato presso L’ITC di Formia dove si è trasferito per meriti sportivi. Dopo aver stabilito la migliore prestazione italiana di salto con l’asta a 16 anni ed il record regionale Campano a 17 è stato accettato presso la Scuola Nazionale d’atletica leggera. Svolge regolarmente il servizio di leva con il gruppo sportivo dell’aeronautica militare gareggiando in serie A oro. A seguito di un infortunio durante i campionati italiani è costretto ad interrompere la carriera agonistica. Da quel momento si dedica agli studi di economia aziendale presso l’università di Salerno e inizia a lavorare presso l’azienda di famiglia. Nel 2005 si laurea in Economia Aziendale con una tesi che discute la possibilità di sviluppare e-commerce (vendite in internet) dei prodotti Gana Sport. Mette in pratica gli studi ed avvia il nuovo settore dal sito www.ganasport.it.
azienda

Gana Sport è nata nel 1962.
Dal piccolo negozio che vendeva articoli sportivi, all’attuale azienda che produce impianti per lo sport. La mission aziendale primaria è caratterizzata proprio dalla produzione di impianti sportivi che si collocano in alcune tra le più importanti strutture sportive nazionali. Nella sezione degli impianti, infatti, è possibile visionare alcune tra le nostre installazioni: lo stadio Olimpico in Roma o gli impianti olimpici di Formia.
I servizi proposti, oltre alla produzione, prevedono anche un ampissimo listino di articoli che completano lo spettro delle possibilità di fornitura in ambito sportivo, sia per le società sportive e gli enti, cui offrono un listino agevolato personalizzato.
 
< Prec.   Pros. >
torna su