Home arrow Ultime interviste arrow Le aziende arrow La quotidiana sfida nello sport marketing
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

La quotidiana sfida nello sport marketing Stampa E-mail
Febbraio 2011
Intervista a Michela Gilli Chief Operating Officer Insport
Michela Gilli Michela Gilli
Chief Operating Officer Insport


"La nostra è una sfida, quella di voler sviluppare in Italia un paio di principi relativi allo sport marketing: il primo riguarda l’attivazione della sponsorizzazione, la cui importanza le aziende difficilmente colgono. Il secondo è legato alla percezione che in Italia si ha dello sport: viene visto soprattutto come passione e tifo, e raramente viene considerato come business a se stante, come invece accade nel mondo anglosassone".
leggi chi è | azienda
Lavorare in Italia nello sport marketing, per certi versi, sembra assumere ancora la cifra della sfida. Imporre le logiche e i principi del marketing sportivo, per le società di consulenza che affiancano i club sportivi come le aziende sponsor, riveste spesso un’ impegno professionale mai "facile", per un vissuto di professionalità non sempre in linea con gli standard internazionali.
Insport, nata a Bologna nel 2007 da Compass Italia, agenzia specializzata nello sport di matrice USA, si configura come un esempio di giovane struttura che prova a garantire ai propri partner, quali aziende, federazioni e atleti, servizi professionali dalla consulenza alla gestione dei diritti commerciali e dell’immagine degli atleti. Ne raccogliamo le ambizioni dalla voce della giovane Amministratore Delegato, Michela Gilli.
Quali sono gli esordi dell’agenzia?

Michela Gilli: Nasce nel 1999 con proprietà americana che apre una filiale italiana, Compass, con sede a Bologna e con il principale obiettivo di seguire la start up di Nike Italy. Acquisita dal gruppo Publicis, nel 2003 la proprietà ritorna italiana ed ora è Compass Group.
In questi anni il portafoglio cliente è stato accresciuto, passando da uno quasi esclusivamente sportivo ad uno riguardante tutto il mondo del marketing esperienziale.

torna alle domande
Da Compass, quindi, nasce Insport.

Michela Gilli: Esatto. All’interno di Compass Group, Insport si segnala nello sport marketing per una serie di servizi verticali. Nasciamo come organizzatori di eventi, poi nel corso degli anni abbiamo arricchito l’attività di nuovi servizi, soprattutto in due settori: la consulenza, alle aziende che vogliono investire nel mondo dello sport, e la gestione dei diritti commerciali e dell’immagine degli atleti.

torna alle domande
Quali sono i vostri clienti e con quali atleti lavorate?

Michela Gilli: Per quanto riguarda gli atleti, lavoriamo in tre sport: pallacanestro, pallavolo femminile e rugby. Nella pallacanestro lavoriamo con Andrea Bargnani, con Matteo Soragna e con Marco Mordente. Il nostro lavoro riguarda la gestione e lo sviluppo dell’immagine degli atleti, creando un’identità che dia loro valore. Per alcuni servizi, sono proprio gli atleti i nostri clienti: ad esempio quando chiedono e poi acquistano servizi di consulenza o di ufficio stampa; nella parte più commerciale, noi siamo il tramite tra l’atleta e l’azienda, che può trovare nel primo un mezzo di comunicazione unico.

torna alle domande
Proponete alle aziende pianificazioni anche su club ed eventi sportivi?

Michela Gilli: Certo, ad esempio se parliamo di leghe e federazioni, uno dei nostri clienti è Nba Italia: facciamo consulenza alle aziende che vogliono investire su Nba, così come seguiamo per quest’ultima la parte relativa alla gestione di eventi.

torna alle domande
In riferimento al calcio avete meno attività: scelta voluta?

Michela Gilli: Essenzialmente per due motivi: prima di tutto per il background che abbiamo nella pallacanestro in Italia e poi perché l’agenzia nel campo consulenze sportive è molto giovane: è nata a metà del 2007 e si trova in un momento di crescita. Per ora, quindi, ce ne occupiamo su richiesta, ma sarà uno sbocco naturale.

torna alle domande
E nel rugby?

Michela Gilli: Gestiamo l’immagine dei giocatori di rugby e abbiamo rapporti con la Federazione, soprattutto per l’attivazione di alcune sponsorizzazioni.

torna alle domande
Andrea Bargnani Quanto riuscite a pianificare in tutti e tre gli sport?

Michela Gilli: I valori economici sono differenti. Se per una società di calcio si può organizzare una sponsorizzazione a bordo campo, con lo stesso investimento si può sostenere un’importante società di pallacanestro o di pallavolo. Per la Nazionale di rugby, invece, la sponsorizzazione è di valore e, paragonata a realtà piccole che esistono nel calcio, esse valgono di più.

torna alle domande
Avete come ambizione quella di offrire anche attività a valle della sponsorizzazione?

Michela Gilli: Noi crediamo molto alle strategie del network e alla verticalizzazione del servizio. Da questo punto di vista, ci appoggiamo ad agenzie esterne. Infatti, sui servizi a monte, ricerche di mercato, e a valle, rendiconto numerico della nostra attività, ci affidiamo ad agenzie del network Compass; esso è diviso in quattro società (Cmps, Insport, Wikibiz e T2web).

torna alle domande
Può parlarci di attività concrete attivate con un atleta?

Michela Gilli: Per quanto riguarda l’atleta, abbiamo lavorato con Andrea Bargnani. Siamo partiti da un’analisi del suo posizionamento e dalla percezione della sua immagine sul mercato; partendo da ciò, abbiamo costruito un progetto di lavoro che è al secondo anno, il quale prevede un’immagine che sia percepita chiaramente nel mercato. Nello stesso tempo abbiamo portato avanti un forte lavoro di ufficio stampa, per espandere la sua notorietà al di là del Canada e dell’Italia, tenendo in considerazione l’Europa. Ancora, è seguito un energico lavoro di posizionamento per la ricerca di sponsorizzazioni, iniziato da poco.

torna alle domande
E con un’azienda?

Michela Gilli: Per quanto riguarda le aziende, possiamo citare due esempi: le collaborazioni con Nba Italia e il lavoro di consulenza con Agos Ducato. Con quest’ultima attiveremo alcune iniziative, per far sì che il suo brand possa essere percepito dal grande pubblico che segue la pallacanestro, essendo title sponsor del campionato maschile di A1.

torna alle domande
Ci lasciamo con una considerazione che riguarda il mercato in Italia dello sport marketing: qual è il vostro vissuto?

Michela Gilli: La nostra è una sfida, quella di voler sviluppare in Italia un paio di principi relativi allo sport marketing: il primo riguarda l’attivazione della sponsorizzazione, la cui importanza le aziende difficilmente colgono. Il secondo è legato alla percezione che in Italia si ha dello sport: viene visto soprattutto come passione e tifo, e raramente viene considerato come business a se stante, come invece accade nel mondo anglosassone.

torna alle domande

chi è

Michela Gilli - Insport Chief Operating Officer.
Master in Sports Management conseguito presso la ESE e in Compass Group dal 2002.
Si occupa per Insport nella gestione dei key clients e degli sportivi top level gestendo e guidando un team di professionisti.
Ha lavorato nel basket accanto alle aziende leader del mercato, Nike e NBA, sia per consulenze sport marketing che nell'organizzazione eventi, gestendo appearance con i migliori giocatori del mondo, primo dei quali Michael Jordan.
Ha sviluppato e gestito piani marketing nel running e rugby.
azienda

COMPASS GROUP è un network di agenzie specializzate che lavorano in sinergia per garantire l'eccellenza ai propri clienti.
INSPORT - Siamo nati nel 2007 da Compass Italia, agenzia di matrice USA, dalla quale abbiamo ereditato il know-how e la specializzazione nello Sports Marketing. La sede è a Bologna.
Oggi siamo una struttura di ampio respiro internazionale, solida e affidabile, impegnata per garantire ai nostri partner – aziende, federazioni e atleti – una gamma completa di servizi di alto livello. I partner di spicco sono: Lega Basket, Federazione Pallacanestro, Nba, Adidas, Nike, Agos Ducati e tante altre.
Ci distinguono la competenza e la conoscenza del mondo sportivo, sviluppata negli anni di attività al fianco dei protagonisti dello sport mondiale. Respiriamo sport, a tutti i livelli.
Insport è un'agenzia del Compass Group.
 
< Prec.   Pros. >
torna su