Home arrow Ultime interviste arrow Le aziende arrow Un marchio che veste gli amatori dello sport
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Un marchio che veste gli amatori dello sport Stampa E-mail
Aprile 2010
Intervista a Lorenzo Grimaldi Responsabile sponsorizzazioni della Legea
Lorenzo Grimaldi LORENZO GRIMALDI
Responsabile marketing e sponsorizzazioni della LEGEA

"Crediamo nella sponsorizzazione tecnica che non sia solo “fornitura di maglia” nel breve periodo, ma che ci consenta di costruire rapporti duraturi e sinergici con il club, rendendo così possibile un forte radicamento sul territorio"
Dopo aver ascoltato le testimonianze di Macron, Erreà e Mass Sport, incontriamo Legea, un’altra importante presenza nel mercato della fornitura dell’abbigliamento tecnico sportivo ai club di calcio, basket e volley, professionistici e non, in Italia e all’estero. Il business di tali aziende sta nell’acquisire visibilità nel vestire la prima squadra e le giovanili del club che si sponsorizza, per poter raggiungere il bacino d’utenza sportiva provinciale e regionale che lo circonda: dagli appassionati amatoriali alle squadre dilettanti, alle scuole calcio. Ne parliamo con il Responsabile Marketing e Sponsorship Lorenzo Grimaldi nella sede di Pompei.
Sponsornet: Come avviene la scelta dei club professionistici da affiancare?
Lorenzo Grimaldi: Per quanto riguarda il calcio, puntiamo a quei club che abbiano importanza sul territorio, garantiscano buona visibilità, un certo numero di tifosi, e magari siano rappresentativi di zone geografiche interessanti ai fini commerciali.

Sponsornet: Vi servite di agenzie di ricerche di mercato esterne che vi forniscano dati circa il successo dei vostri affiancamenti? Che magari possano servirvi in fase di offerta al club?
Lorenzo Grimaldi: Sì. Ci sono collaborazioni esterne per ottenere resoconti più dettagliati in merito. Ma comunque nell’offerta facciamo riferimento oltre che alle esperienze pregresse, ai valori di mercato, all’ampiezza della piazza con cui stiamo trattando, e alla numerosità delle proposte che quest’ultima sta ricevendo.

Sponsornet: Quando sponsorizzate una squadra di serie A, oltre al materiale fornito, sono previsti anche apporti finanziari. Ed è in questo caso che nasce la concorrenza con le altre aziende: cosa fate per garantirvi un vantaggio competitivo?
Lorenzo Grimaldi: Innanzitutto garantiamo la qualità del prodotto che offriamo, un vantaggioso rapporto qualità-prezzo che non è paragonabile a quello di nessun altro: alcuni brand praticano prezzi molto più alti dei nostri, altri ancora a parità di prezzo non offrono la nostra stessa qualità. Inoltre puntiamo su progetti innovativi dovuti anche allo sviluppo del merchandising, a linee di prodotti accurate ed originali, e alla puntualità delle consegne.

Sponsornet: Per le attività di merchandising collaborate con i club per disegnare le linee dei prodotti della squadra in vendita nei point?
Lorenzo Grimaldi: Lavoriamo sempre in profonda sinergia con le società. Rispettando i loro colori sociali scegliendo anche il tipo di tessuto da utilizzare, sviluppando delle linee, anche vintage, in base alle richieste del mercato. Quindi sappiamo anche consigliare al club le tendenze, sempre ascoltando le loro richieste.

Sponsornet: Il livello di spesa per la sponsorizzazione della Pallacanestro Cantù è equiparabile a un club di serie A di calcio?
Lorenzo Grimaldi: Le cifre richieste in serie A nel calcio sono nettamente diverse da quelle in serie A1 di basket. Magari il paragone potrebbe essere fatto tra un club di serie A1 di basket con uno di serie B di calcio, ma poi dipende anche dal tipo di piazza proprio del club di cui stiamo parlando. Comunque in media i livelli di prezzo della serie B di calcio restano più alti della A1 di basket.

Sponsornet: Seguite molti club in Lega Pro?
Lorenzo Grimaldi: Siamo partiti proprio dalle categorie inferiori, come la D, la Lega Pro Seconda Divisione, poi Prima Divisione fino alla serie B e alla A. E in tutte godiamo dell’eco degli effetti promozionali dell’affiancamento al club.

Sponsornet: In quali regione la vostra presenza è più forte?
Lorenzo Grimaldi: Sicuramente in Campania, dove nasciamo come azienda e dove sono sorti i primi point monomarca, ma anche in Lazio, Emilia Romagna. Le regioni più “difficili” per noi restano la Basilicata, la Sardegna e la Calabria. Anche se in generale siamo diffusi in maniera molto capillare in tutta Italia. Proseguiamo parallelamente con le sponsorizzazioni e le attività nei nostri point, che in tutta Italia sono oltre 150. Sul territorio nazionale abbiamo degli agenti di zona, uno per quasi ogni regione.
Sponsornet: Che percentuale della vostra produzione è dedicata alla realizzazione di prodotti destinati al calcio rispetto agli altri sport, quali basket e volley?
Lorenzo Grimaldi: Il calcio occupa circa il 70%. Il resto viene diviso tra basket, volley, rugby, ma anche l’atletica e come materiale free time per il ciclismo.

Sponsornet: Dove avviene la vostra produzione?
Lorenzo Grimaldi: In linea di massima all’estero. Nelle altre nazioni ci serviamo di uno o più distributori. E la distribuzione all’estero, in tutta Europa ma anche in Canada, Usa e Australia e Africa, ha una buona incidenza sul fatturato totale.

Sponsornet: Che fatturato realizza Legea in un anno?
Lorenzo Grimaldi: Circa 50 milioni.

Sponsornet: Diversamente dalle altre note aziende precedentemente incontrate, la produzione Legea prevede una linea fashion?
Lorenzo Grimaldi: Oramai da più di due anni che abbiamo introdotto una linea fashion e una fitness che sono vendute in esclusiva nei nostri point monomarca. È stata una naturale conseguenza dell’allargamento del nostro range d’azione.
Legea Sponsornet: Per quanto riguarda il design delle linee di prodotti, la progettazione è interna alla Legea? E la ricerca dei materiali?
Lorenzo Grimaldi: Abbiamo dei designer interni, e sempre nei nostri laboratori avviene la ricerca di materiali e tessuti, seguendo l’evoluzione che c’è, mese per mese, anno per anno.

Sponsornet: Partecipate a fiere di settore?
Lorenzo Grimaldi: Sì, quelle di livello internazionale, quella del franchising a Roma o a Madrid, quella di Monaco di Baviera proprio dedicata agli articoli sportivi, che però negli ultimi anni ha visto ridurre la sua importanza. Infatti non vi abbiamo più partecipato.

Sponsornet: Tra i vostri obiettivi c’è quello di sponsorizzare un grande club di serie A?
Lorenzo Grimaldi: Stiamo cercando di raggiungere qualche realtà calcistica più importante, come è giusto si sviluppi l’evoluzione di aziende come la nostra.
chi è

Lorenzo Grimaldi nato il 26/06/1975.
È laureato in Sociologia presso l’Università degli Studi di Salerno. Lavora dal 2003 alla Legea e si occupa di sponsorizzazioni di team professionistici soprattutto per ciò che concerne l’ambito calcistico con il ruolo di Responsabile Marketing e Sponsorship.
azienda

Legea è un'azienda di abbigliamento, accessori e materiale tecnico per lo sport, fondata nel 1993 a Pompei.
L'azienda distribuisce i propri prodotti in più di 50 paesi, affidandosi sia a negozi e catene di articoli sportivi che ai propri negozi in franchising, i "Legea point", diffusi in Europa e negli Stati Uniti. Legea è lo sponsor tecnico di Catania e Livorno in serie A, di molti club di Lega Pro come l’Hellas Verona ma anche della Pallacanestro Cantù e Martos Napoli nel basket e di altre società di volley, come Prisma Taranto Volley in A1 e il Joy Volley Vicenza in A2. LEGEA è presente anche nel ciclismo ed è fornitore ufficiale di squadre che prendono parte alle massime competizioni in campo internazionale, quali il team FOOTON-FUJI-SERVETTO, il team Carmioro, il team acqua e sapone caffè mokambo ed il team Androni diquigiovanni.
 
< Prec.   Pros. >
torna su