Home arrow Ultime interviste arrow Management arrow Studio Ghiretti: 10 anni di marketing sportivo in Italia
Interviste Sport Manager ai Protagonisti dello
Sport Business italiano e del Marketing Sportivo
Abbonamento ai Feed RSS di Ultime IntervisteFeed RSS
NAVIGA NELLE CATEGORIE:
Cerca nelle interviste
I TAG DELLE INTERVISTE
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn
libreria dello sport

di
anno

Studio Ghiretti: 10 anni di marketing sportivo in Italia Stampa E-mail
Ottobre 2011
Intervista a Roberto Ghiretti fondatore Studio Ghiretti & Associati
Roberto Ghiretti Roberto Ghiretti, fondatore Studio Ghiretti & Associati

"C'è ancora un ampio retaggio culturale e di approccio al marketing sportivo, che sommato alla crisi economica ed alla svalutazione di alcuni mercati creano danni incalcolabili allo sport italiano. Il vero marketing vive di progettualità, ricerca, investimenti... fatti pensando ad un break even e, successivamente, ad un utile"
leggi CHI È | AZIENDA
Quasi trent’anni di attività, prima come dirigente di Club e di Lega, poi, negli ultimi dieci, come fondatore dello Studio Ghiretti & Associati, Roberto Ghiretti ha goduto, da un osservatorio privilegiato, l’opportunità di conoscere da vicino le vicende e l’evoluzione del settore del marketing sportivo in Italia. Il passaggio dei dieci anni da consulente di Leghe, Federazioni, Club e sponsor gli consentono di fare un breve, ma significativo, punto sullo stato dell’arte delle attività dello sport marketing italiano.
Dall’ascolto delle considerazioni di Ghiretti, puntuali e concrete, abbiamo la conferma di un quadro generale del mercato in chiaroscuro. Probabilmente rileviamo che prevalga ancora una certa difficoltà dei players sportivi nel crederci e, quindi, nel dedicare importanti risorse all’area marketing, chiamata ancora a produrre soprattutto cassa.
Dieci anni di Studio Ghiretti, ma anche dieci anni di evoluzione del marketing sportivo in Italia

Roberto Ghiretti: Esatto. Dieci anni fa, dopo aver concluso la mia esperienza da dirigente sportivo, ho voluto dedicarmi allo studio del marketing sportivo applicandolo a tutte le attività ad esso correlate: dalla comunicazione, alla formazione, agli eventi, etc. Insomma ho puntato su un modello di marketing evoluto, che ha segnato il passaggio dalla trattazione del mero aspetto commerciale, all'apporto di valore aggiunto agli eventi, alle società ed alle Federazioni.

torna alle domande
A chi rivolgete la vostra consulenza in marketing, comunicazione ed organizzazione in ambito sportivo?

Roberto Ghiretti: Oggi abbiamo tre tipologie di clienti: le grandi aziende, gli Enti pubblici e le organizzazioni sportive come Federazioni, Leghe, associazioni, comitati organizzatori, Coni, etc. Con 26 dipendenti e un fatturato di circa 3 milioni, internamente siamo divisi in quattro aree: la parte di studi-progetti-ricerche (che si occupa anche della formazione), quella commerciale, quella per la comunicazione e quella per il back office. Abbracciamo quindi l'intera filiera della gestione degli eventi e nello sport marketing. Ci teniamo a fornire dei progetti organici, prestando grande attenzione alla responsabilità sociale.

torna alle domande
Quale di queste divisioni incide di più sul fatturato?

Roberto Ghiretti: In realtà si compensano. Proprio grazie alla polifunzionalità dello Studio, tutte le aree interagiscono tra loro: ma, dati alla mano, la parte relativa alla comunicazione segue quella per i progetti speciali...

torna alle domande
Happy Meals Sport Camp La vostra attività formativa sta ottenendo ampi consensi

Roberto Ghiretti: Con il master di San Marino e quello della Cattolica godiamo di un'ottima reputazione nel mondo accademico. Poi dedichiamo spazio anche alla formazione dei calciatori post carriera per l'AIC.

torna alle domande
Ma nonostante ciò, ancora adesso, ad occuparsi di marketing sportivo in Italia sono figure non del tutto professionalizzate

Roberto Ghiretti: La vera causa di questo problema in realtà credo sia che in Italia il marketing è entrato a pieno titolo nei programmi universitari non più di 30 anni fa e in quella economica non più di 40. È una disciplina ancora giovane, che non opera nel breve ma nel medio termine e, nello sport, viene spesso confusa con il commerciale. E questo vale anche per le associazioni e le società di vertice. Il vero marketing vive di progettualità, ricerca, investimenti... fatti pensando ad un break even e, successivamente, ad un utile.

torna alle domande
Grand Prix di ginnastica Studio Ghiretti, verso il mondo delle Federazioni Sportive, gode di ampia credibilità: cosa si può consigliare, ed auspicare loro, in vista delle Olimpiadi di Londra, in termini di raccolta sponsor?

Roberto Ghiretti: Che occorre progettare, lavorare con impegno, fare comunicazione e crederci. Nel momento in cui viene venduto il massimo campionato italiano sottomercato, questo ha un effetto a cascata su tutti gli altri sport. Se si vende a 15.000 euro la partnership con un club calcio professionistico, molte aziende poi per gli altri campionati, ad esempio quello della pallamano, useranno quel valore come riferimento. Una best practice è quello della ginnastica ritmica: una Federazione che ha lavorato con tanta umiltà, e ci ha creduto fino a quando è arrivata la grande occasione. Quindi credo che ci sia ancora un ampio retaggio culturale e di approccio al marketing sportivo, che sommato alla crisi economica ed alla svalutazione di alcuni mercati, creano danni incalcolabili allo sport italiano. Il caso della ginnastica è emblematico. Rappresenta, purtroppo, una delle eccezioni. Ancora molte Federazioni non continuano a seguire le attività di comunicazione nel tempo...

torna alle domande
Non pensa che alcuni players sportivi potrebbero collaborare tra loro, dal punto di vista del marketing, per unire le loro community a favore delle aziende sponsor?

Roberto Ghiretti: Sulle eventuali collaborazioni ci stiamo pensando e lavorando. Il problema non è degli uffici marketing, ma dei Club che non vogliono investire se non negli aspetti sportivi. Certamente bisogna riconoscere che in Italia ci sono 2-3 realtà molto evolute (dove al primo posto metterei il Milan) che realmente hanno capito l'importanza degli investimenti a breve e lungo termine, per ampliare il pubblico, diversificarlo, con la comunicazione sociale alle famiglie, ad esempio per debellare il problema della violenza negli stadi.

torna alle domande
Sul piano degli investimenti nella nuova impiantistica, abbiamo avuto recenti delusioni relativamente alla candidatura italiana per l’ospitalità a vari prossimi eventi sportivi: europei di calcio, mondiali di rugby, mondiali di basket...

Roberto Ghiretti: Il problema non è degli impianti ma, almeno nel caso del rugby, resta un problema di chi gestisce il potere decisionale. E anche nel calcio, è stato determinante il diverso “peso politico” della Francia. Le cocenti delusioni non sono state affatto per demeriti dell'Italia. Per le Olimpiadi sono ottimista: noi ci metteremo a disposizione del comitato promotore.

torna alle domande

Intervista curata da Bianca Angrisani

chi è

Roberto Ghiretti, nato nel 1955.
Laureato in Giurisprudenza con lode accademica. Ha avuto esperienze precedenti come Direttore Generale e successivamente Amministratore Delegato della Santal Parma Volleyball e della Maxicono Parma Volleyball dal 1982 al 1989 con cui ha ottenuto 2 titoli Italiani e 2 Europei assoluti oltre ad altre numerose competizioni e titoli assoluti e giovanili, nazionali ed internazionali.
Dal '87 al 1989 ha diretto le attività sportive e spettacolari del Palasport di Parma.
È stato Responsabile dell’attività organizzativa della Mediolanum Sport (Gruppo Fininvest) nel 1989 – 1990.
Dal '90 al '93 e dal '95 al Luglio 2000 ha ricoperto l’incarico di Direttore Generale della Lega Pallavolo Serie “A” Maschile.
È stato responsabile dell’Area Comunicazione e Marketing delle Società "Mediasport & Arts" nel 1994-95.
È stato Segretario della Commissione Tecnica della Federazione Internazionale di Pallavolo (dal 1992 al 1994).
Dal 2002 al 2004 è stato presidente del Comitato Organizzatore del World Club Championship della F.I.V.B. e membro del World Sport Events Council della stessa F.I.V.B.
È stato membro del Working Group della Federazione Europea di Volley per le attività di Marketing dal 2000 al 2004.
Nel 2000 è stato inserito dal quotidiano Italia Oggi nella lista dei 20 Marketer dell'anno.
Da Giugno 2001 è Presidente del Consiglio d’Amministrazione di Studio Ghiretti & associati Srl.
azienda

Studio Ghiretti è stato fondato nel 2001 dal presidente Roberto Ghiretti.
Ha come misson quella di migliorare lo sport valorizzandone i requisiti culturali, sociali ed economici per qualificarlo, promuoverlo, renderlo sempre più commercializzabile e attrattivo per la sport community, per le aziende e per gli operatori della pubblica amministrazione.
Mettere a disposizione del cliente molteplici competenze in un percorso progettuale che viene di volta in volta costruito secondo esigenze specifiche, dall’ideazione di progetti alla gestione e alla valorizzazione ex post, condividendo obiettivi, contenuti e azioni.
Le tipologie di prestazioni sono: Sport marketing consulting: analisi, definizione e selezione del mercato sportivo in funzione del brief del cliente, definizione e realizzazione di progetti di sport marketing ad hoc.
Media relations: attività di pr, ufficio stampa, media relation, comunicazione 2.0, ghost writing, gestione di conferenze stampa, meeting, presentazioni, comunicazione integrata. Consulenza legale; Formazione e convegnista: progettazione e organizzazione di corsi e seminari modulabili sulle esigenze dei richiedenti. Back office e operatività: gestione rapporto in maniera costante, continua e diretta.
Progettazione, produzione e gestione del materiale pubblicitario e promozionale. Monitoring: consulenza nell’acquisizione di strumenti per la valorizzazione e misurazione dei 'ritorni'.
Il Capitale sociale di Studio Ghiretti è di 115.000 euro.
Gli addetti ai lavori sono trentatre ed il giro d’affari è di 3.300.000 euro.
I principali clienti sono: Mcdonald’s, Menarini, Barilla, Parmalat, Danone, Powerade, Costa Crociere, Yakult, Arena, Rcs Sport, Groupama, GlaxoSmithKline, Giro d’Italia, Federcalcio, Federugby, , Federginnastica, Csi, Aic, Lega Volley Femminile, Sole24Ore, Federmedici Sportivi.
 
< Prec.   Pros. >
torna su