Home arrow Libreria dello sport arrow Narrativaarrow La grande meta. L'Italia del Sei Nazioni
Libreria dello sport
Sezioni della libreria:

Cerca nella libreria:

COLLABORA CON NOI:
SEGNALACI UN LIBRO
SEGNALACI UN VIDEO
(devi accedere al sito)
I PROTAGONISTI dello SPORT BUSINESS e del MARKETING SPORTIVO: Leggi le Interviste
SEGUICI SU:

Seguici su YouTube Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su LinkedIn

LIBRERIA DELLO SPORT


La grande meta. L'Italia del Sei Nazioni

di Angelo Croce, Christian Marchetti
 

Editore : Castelvecchi
Pagine : 240
Prezzo : 14,90
Isbn : 9788876158520
Anno di Pubblicazione : 2013

Stadio Olimpico di Roma, 17 marzo 2012: 73.000 spettatori esultanti assistono a una partita fondamentale, l’ultima del Sei Nazioni, dalla quale l’Italia del rugby esce vittoriosa sulla Scozia, riuscendo nell’impresa di evitare il famigerato "cucchiaio di legno" riservato agli ultimi classificati. Dal giorno dopo, scatta il conto alla rovescia per l’edizione 2013 del più importante torneo internazionale, che si chiama Sei Nazioni proprio da quando, tredici anni fa, vi è stata ammessa la nostra rappresentativa. Da allora, il rugby ha scalato a velocità vertiginosa le classifiche di popolarità degli sport praticati e amati (ma in questo caso si dovrebbe forse dire "vissuti") nel nostro paese: giungendo non per nulla a occupare – e a riempire di tifosi in ogni ordine di posto – un tempio del calcio come l’Olimpico. E in quello stesso stadio si ricomincerà a combattere e sognare il prossimo 3 febbraio, quando il match contro la Francia darà inizio alla nuova avventura dell’Italrugby, che fino al 16 marzo, data della gara conclusiva con l’Irlanda, scalderà i cuori di centinaia di migliaia di nuovi appassionati. A loro questo libro racconta, con l’aiuto di decine di immagini spettacolari, la storia del torneo, da quando nacque 130 anni fa come Home Championship fra le quattro nazionali delle Isole Britanniche a oggi, ripercorrendo nel dettaglio le edizioni che hanno visto la partecipazione dell’Italia, per poi presentare tutti i protagonisti della squadra attuale, guidata dal selezionatore Jacques Brunel. E, come alla fine di ogni sfida che si rispetti, non poteva mancare un gustoso "terzo tempo" che conclude il libro raccogliendo ricordi e aneddoti dalla viva voce dei nostri pionieri della palla ovale, visitando i suoi luoghi di culto, esponendo i suoi cimeli: celebrando tutta l’umanissima mitologia, insomma, dello "sport bestiale che giocano i gentiluomini" italiani.



Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti
-------------------------------------------------
Nessun commento al libro

Indietro
torna su